Fuga nella Cortina dei boschi per rigenerarsi con Genesis

Genesis dal 10 al 13 settembre a Cortina (@Giuseppe Ghedina) 
 Dal 10 al 13 settembre, immersi nella natura delle Dolomiti, via alla prima edizione dell'evento detox organizzato da Sanbrite, una stella Michelin, alla corte dello chef Riccardo Gaspari e di Ludovica Rubbini
1 minuti di lettura

«Vogliamo far conoscere l’altra Cortina: non quella dello struscio, ma dei boschi, delle montagne e della cucina rigenerativa». Per questo Ludovica Rubbini, insieme al marito e chef stellato Riccardo Gaspari, lanciano la prima edizione di Genesis, dal 10 al 13 settembre nella perla delle Dolomiti.

La base è quella del Sanbrite, la malga sana con una stella Michelin, dove lui rivisita le ricette ampezzane con i prodotti dell’azienda di famiglia e lei cura clienti e sviluppa nuove idee con vivacità bolognese. Così attorno a loro negli anni sono cresciuti l’agriturismo Brite de Larieto, il caseificio Piccolo Brite e il Brite Mobile.

Il tempo di riflettere della pandemia non poteva non portare a una nuova creazione e così ecco Genesis. «Ci siamo resi conto ancor di più di vivere in una delle valli più belle - racconta Rubbini - e per tre giorni vorremmo permettere alle 30 persone che si prenotano di staccarsi dalla routine tecnologica per provare un’esperienza immersiva nella natura».

Riccardo nei boschi di Cortina (foto  @ Stefania Giorgi) 

 

La logica è quella detox per cui ogni ospite viene dotato di un telefonino vecchio stile in cui mettere la propria sim. Il ritorno alle origini avviene tramite gli elementi di acqua, aria, fuoco e terra, ognuno supportato da uno sponsor, come Fideuram, Felicetti pasta, Diotisalvi vini e Parmigiano Reggiano.

Un piatto a base di lumaca (foto  @ Stefania Giorgi) 

Il programma (www.sanbrite.it/genesis) consiste in attività nel bosco come il foraging, cioè la raccolta di piante e frutti selvatici a cura di Valeria Margherita Mosca, pranzo al sacco con le ragazze di AlTatto di Milano, brunch con Stefano Ferraro del Loste café sempre di Milano, gite in bici elettrica alla sorgente d’acqua, yoga di prima mattina, installazioni artistiche di Stefano Ogliari Badessi, una cena al rifugio Di Bona con gli chef Valerio Serino del Tèrra di Copenaghen e Mikael Svensson del Kontrast di Oslo e una al Sanbrite con Jordan Bailey dell’Aimsir di Dublino, ovviamente insieme a Gaspari, nonché l’ultima notte in tenda sotto le stelle con cena nel bosco con Franco Aliberti di Anima di Milano e Davide Di Fabio del Dalla Gioconda di Gabicce. 

Panorama incantevole sulle Dolomiti (foto @ Giuseppe Ghedina) 

Il costo totale con due notti all’Hotel Cristallo è di 3mila euro, ma si può partecipare anche alle singole esperienze scoprendo comunque un lato insolito di Cortina.