Tra mare e Alpi Apuane, un Vermentino al tramonto a mille metri d'altezza

Un calice di Vermentino al tramonto sulle Alpi Apuane (foto @ Raffaella Galamini) 
Nel cuore delle cave del marmo di Carrara, che ha dato vita alla Pietà di Michelangelo e dove si custodisce il lardo di Colonnata, cresce l'uva bianca mediterranea che sta conquistando i palati internazionali. Il pioniere Paolo Bosoni di Ca' Lvnae: "Questo territorio e il suo Vermentino hanno grandi potenzialità, stiamo lavorando per farle riconoscere nel mondo"
3 minuti di lettura

Il marmo di Carrara e le vigne di Vermentino sono sempre stati una costante nella storia e nelle tradizioni della Lunigiana fin dal tempo dei Romani. Quel lembo di pianura tra le province della Spezia e di Massa e Carrara chiamato Val di Magra, sospeso tra il mare e le Alpi Apuane, era già ben noto ai tempi di Plinio il Vecchio, quando le botti di vino e i blocchi di roccia calcarea salpavano dal potente porto di Luni, diretti verso lidi lontani. Il

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori