Canale Cavour, quel miracolo d'ingegneria e incoscienza che ha dato vita al riso

L'alta opera che sta alla base del Canale Cavour è stata fondamentale per lo sviluppo dell'intera risicoltura italiana. (le foto dell'articolo sono di Stefano Caffarri) 
Ideato da Carlo Noè, realizzato nel vercellese e fortemente sponsorizzato da Cavour, che non lo vide mai in azione, resta una delle più grandi opere agro-ambientali d'Italia
5 minuti di lettura

Guido sotto il solleone con il braccio sinistro fuori dal finestrino abbassato, lungo le curiose varianti della topografia delle Grange Vercellesi a Est del Sesia: a chilometrici tratti rettilinei si succedono lunghe serpentine. E ai fianchi, sopra, sotto, acqua. Asfalti bianchi accecanti, colture verdi accecanti, cielo accecante, specchi d’acqua accecanti. La luce del mezzodì folgora gli occhi mentre guadagniamo la via del Bosco Planiziale delle Sorti della Partecipanza, dove troveremo una straordinaria quantità di aironi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori