La torta salata di pomodori e feta

Il pomodoro, con yogurt greco e feta diventa il ripieno goloso di una torta salata
Il pomodoro, con yogurt greco e feta diventa il ripieno goloso di una torta salata 
Il pomodoro, con lo yogurt e il formaggio greco diventa il ripieno goloso di questo piatto
1 minuti di lettura

Le torte salate sono da sempre un salvavita in cucina, ma molto spesso in estate vengono bandite dalle tavole perché troppo corpose e nella cottura e soprattutto negli ingredienti. Al bando verdure troppo intense, intingoli di uova, formaggi stagionati e soffritti che solitamente mettiamo in ricette come la Quiche Lorraine o la Quiche Gruyère, ciò che resta sembra poco, ma in realtà è tantissimo.

La torta salata pomodori e feta - che ha una sua gustosissima variante anche in quella con le zucchine - gode della versatilità non solo del formaggio greco diffusissimo in Italia, ma anche dello yogurt, cremosissimo e decisamente adatto alle preparazioni gastronomiche. Il risultato è una torta golosa, fresca, adatta anche a un pranzo in spiaggia.

 

Torta pomodori e feta: la ricetta

Ingredienti (per una torta):
1 panetto di pasta brisée
170 gr di feta
50 gr di yogurt greco
200 gr di pomodori
Olio
Sale



Procedimento:
Mettere la pasta brisée su una spianatoia di legno mediamente infarinata - o su foglio di carta forno, se volete essere già pronti poi ad infornare la vostra torta salata - e spianatela fino a ché la vostra sfoglia non avrà lo spessore di circa due/tre millimetri. A questo punto, seguendo lo stesso procedimento di una crostata, staccate l'impasto dal suo piano di legno e trasferitelo in una teglia precedentemente imburrata; se avete scelto la seconda opzione, vi basterà alzare la carta da forno e trasferirla nella teglia. In entrambi i casi, far aderire bene i bordi e poi rifilarli eliminando la pasta in eccesso.


 
A questo punto, bisogna pulire gli ortaggi, e poi passare allo step successivo: tagliarli prima a tocchetti e poi tritarli rendendoli quasi una pappa con un minipimer a immersione o con un normale robot da cucina.  Una volta portato a termine questo passaggio, trasferire il risultato della frullatura in una ciotola molto capiente, aggiungere prima lo yogurt e poi il formaggio, avendo cura di mescolare energicamente e amalgamare bene il tutto. Salare se occorre e irrorare con un filo abbondante di olio per favorire la cremosità della farcitura.



Con la pasta in eccesso ricavare delle strisce strette e lunghe, come per una crostata; farcire la tortiera e poi decorarla con le strisce precedentemente preparare con gli eccessi di pasta. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 45 minuti. A cottura ultimata sfornare, sformare  e lasciar raffreddare completamente su una gratella prima di servire.