Gamberoni in pasta kataifi

Gamberoni in pasta kataifi
Gamberoni in pasta kataifi 
Una ricetta valida per l'antipasto di una cena o da servire all'ora dell'aperitivo 
1 minuti di lettura

Un antipasto sfizioso, di sapore etnico e orientale. I gamberoni in pasta kataifi si possono preparare utilizzando prodotti freschi o congelati, ovviamente nel primo caso il gusto sarà decisamente migliore.
Da mangiare semplicemente al naturale, fritti con la pasta kataifi, o accompagnati da salsa di soia o al mango, questi gamberoni sono un antipasto adatto per una cena in compagnia e possono essere serviti anche all'ora dell'aperitivo.
 

La ricetta: Gamberoni in pasta kataifi


Ingredienti per 4 persone:
16 gamberoni
160 g di pasta kataifi
Olio di semi di arachidi per friggere q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Procedimento:
Sciacquare i gamberoni sotto l'acqua corrente e asciugarli tamponandoli con carta assorbente da cucina. Pulire i gamberoni togliendo la testa, il carapace e il filo nero dell'intestino, ma lasciare la coda.
Creare dei mucchietti con pasta kataifi, ognuno deve avere un peso di circa 10-12 grammi. Adagiare ogni gamberone sulla pasta kataifi e ricoprirlo (lasciando libera la coda).
In una padella capiente mettere abbondante olio di semi di arachidi e accendere il fuoco. Quando avrà raggiunto la temperatura di 170 gradi, cuocere i gamberoni nell'olio bollente. Durante la cottura girare i gamberoni da entrambi i lati, ci vorranno pochi minuti e la pasta kataifi prenderà colore (i gamberoni non devono essere fatti cuocere troppo per evitare che si secchino).
Adagiare i gamberoni cotti su un piatto ricoperto di carta assorbente da cucina, tamponare per eliminare l'olio in eccesso e servire ben caldi spolverandoli di sale e pepe.