La storia

Cop26, generazioni a confronto: ecco come è cambiato il mondo in 30 anni

I baby boomer sono responsabili del più grande spreco di risorse della storia. I dati ecologici di due generazioni a confronto sono impietosi
3 minuti di lettura

Nell'estate del 1990, quella delle "notti magiche" dei mondiali di calcio italiani, il dottor John Houghton a capo dell'Ipcc Working Group metteva la firma sul primo rapporto di sempre dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change) in cui scienziati di tutto il Pianeta avvertivano sulla pericolosità dei cambiamenti climatici. Probabilmente, a un qualsiasi trentenne di allora, in un mondo dove internet era embrione e i social odierni inimmaginabili, quell'avvertimento sarà sfuggito.

Gli scienziati dell'Onu sostenevano che la Terra avesse la febbre: la temperatura media della superficie era aumentata di 0,3-0,6 °C rispetto ai livelli pre-industriali e per quanta CO2 stava finendo in atmosfera le cose sarebbero costantemente peggiorate.