Green art

A Todi il parco di Beverly Pepper è un abbraccio alla natura

L'artista statunitense scelse l'Umbria come patria adottiva: alla regione ha lasciato sculture in ferro di grandi dimensioni, che uniscono fruizione dell'arte e contemplazione del bosco
2 minuti di lettura

E se il parco scultura, questa volta, fosse un’intera regione? Costellata di opere di una leggendaria artista, che usava smerigliatrici e fiamma ossidrica e frequentava stabilimenti siderurgici, come l’Italsider di Piombino. Ci sono foto che la ritraggono con casco e visiera da saldatore, a domare spigoli vivi e ampie curvature, e si immaginano cascate di faville, nell’odore acre del più basico dei materiali, il ferro, che del mondo è lo scheletro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori