Clima

Pre-Cop26 in diretta su Sky

Andrea Duilio, amministratore delegato di Sky Italia. 
Una copertura editoriale straordinaria dei due grandi appuntamenti internazionali Youth4Climate: Driving Ambition e Pre-Cop26, a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre
1 minuti di lettura

Dirette, collegamenti, interviste e dibattiti con scienziati, politici, ricercatori, per parlare di salvaguardia dell’ambiente e futuro delle nuove generazioni. Si dipanerà così da domani il palinsenso Sky TG24 e Sky Sport 24, in occasione delle giornate milanesi di preparazione al cruciale appuntamento di Cop26 a novembre a Glasgow, che vedranno protagonisti 400 giovani, ministri da tutto il mondo, rappresentanti Onu e Capi di Stato.

“Sky Italia è impegnata in prima linea per dare voce e spazio ai due appuntamenti italiani che precedono la conferenza di Glasgow, Youth4Climate e Pre-COP26, con il coinvolgimento delle proprie testate giornalistiche nel racconto dell’importante lavoro preparatorio, e attraverso momenti di dibattito e approfondimento” commenta Andrea Duilio, amministratore delegato di Sky Italia.

Si parte da martedì 28 settembre con un dibattito dal titolo “Sviluppo sostenibile e digitale: la sfida dei giovani parte da Milano”, con la partecipazione del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, con il direttore del Master in Sustainability and Energy Management dell’Università Bocconi Matteo di Castelnuovo, Maria Grazia Mattei, Presidente Meet Digital Culture Center, Francesca Santoro, Specialista di Programma della Commissione Oceanografica dell'Unesco, e, in collegamento dal cuore dell’evento, Federica Gasbarro, delegata per la Youth4Climate: Driving Ambition. Ma nel corso delle prosssime giornate si parlerà anche si sport e sostenibilità e di produzioni televisive green.

Inoltre, Sky TG24 seguirà i lavori di “Youth4Climate: Driving Ambition” e “Pre-COP26”, raccontandone i momenti salienti con interviste, approfondimenti, servizi e collegamenti live, molti dei quali in diretta dal Mi.Co, luogo di svolgimento degli eventi. 

Il tutto si inserisce nel solco dell’impegno che Sky porta avanti con la campagna Sky Zero, con la quale l’azienda si è impegnata a diventare la prima net zero carbon media company in Europa entro il 2030. Sky ridurrà di almeno il 50% le emissioni generate dai propri prodotti, dai propri fornitori e dal proprio business, piantando alberi, mangrovie e altre specie vegetali marine per compensare il resto delle emissioni che per ora non si è in grado di eliminare.