Economia

Il turismo scopre la miniera d'oro della biodiversità

Turisti nel Parc National des Écrins 
Nel 2019, ultima stagione senza pandemia, l'ecoturismo globale ha generato introiti per 92,2 miliardi di dollari e si stima saranno 103,8 miliardi entro il 2027. L'esempio della Provenza, dove si svolgerà il prossimo congresso mondiale Iucn
4 minuti di lettura

Ritenuta per molti anni materia di studio per soli scienziati, la biodiversità è sempre di più un tesoro da scoprire oltre che una ricchezza inestimabile da tutelare. Lo sanno bene quei Paesi che, consci dell’attrattività che un ricco patrimonio naturale suscita nelle persone, hanno investito nella sua tutela e conservazione. Con il turismo internazionale che coinvolge 1,2 miliardi di turisti e genera 1,5 trilioni di dollari all'anno, il potenziale del turismo per aiutare a promuovere e sostenere la biodiversità è infatti colossale e porta benefici multipli.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori