Earth Fund, Bezos mette in campo i primi 791 milioni di dollari

Jeff Bezos, ceo di Amazon 
Il fondatore di Amazon ha reso noti i primi beneficiari delle sue sovvenzioni (per un totale di dieci miliardi di dollari) per combattere il cambiamento climatico. Il Fondo era stato istituito a febbraio
1 minuti di lettura
Dieci miliardi di dollari: è quanto Jeff Bezos, fondatore di Amazon e considerato uno degli uomini più ricchi della Terra con un patrimonio personale vicino ai 200 miliardi di dollari, ha messo a disposizione delle associazioni e delle organizzazioni mondiali che si battono contro il cambiamento climatico. Il Fondo - ha rivelato Bezos in un post su Instagram - era stato istituito a febbraio, ma solo in questi giorni è diventato pienamente operativo, con lo stanziamento dei primi 791 milioni di dollari per donazioni a organizzazioni ambientaliste. I primi 16 gruppi che ricevono donazioni dal Bezos Earth Fund includono sostenitori senza scopo di lucro come l'Environmental Defense Fund e il World Wildlife Fund. I contributi includono 10 milioni di dollari per il lavoro fatto dal Rocky Mountain Institute per la riduzione delle emissioni di gas serra dagli edifici e di 100 milioni ciascuno per EDF, WWF e World Resource Institute.
 

A far decidere il fondatore di Amazon a procedere a questa distribuzione di fondi ha probabilmente contribuito la rivolta dei dipendenti della sua azienda che avevano duramente criticato lo scarso impegno dimostrato dal miliardario nella lotta al cambiamento climatico. Bezos ha spiegato che da quando ha istituito il Fondo si è messo a studiare le varie organizzazioni che combattono il climate change arrivando a individuare quelle a cui i contributi potevano essere più utili e più funzionali agli obiettivi prefissati a livello mondiale. In un post ha dichiarato di aver trascorso gli ultimi mesi a comprendere "in profondità" il lavoro di associazioni, organizzazioni e privati, precisando comunque che il versamento delle cifre rappresenta "solo l'inizio" dell'impegno economico messo in piedi del Fondo.

Dopo la rivolta dei suoi dipendenti, il magnate delle vendite on line aveva annunciato il suo impegno per eliminare e compensare le emissioni di gas serra che sono prodotte dalla sua azienda. Il piano di Bezos, ad esempio, è quello di arrivare in breve tempo ad utilizzare solo energia rinnovabile per il funzionamento dei propri server dislocati in tutto il mondo e a ridurre le emissioni dovute alla distribuzione dei prodotti venduti da Amazon.
 

L'Earth Fund, lanciato lo scorso febbraio, punta infatti al contrasto degli effetti prodotti dal cambiamento climatico, e lo fa attraverso il rilascio di sovvenzioni a scienziati, attivisti e organizzazioni che lavorano a "preservare e proteggere lo scenario naturale della terra".