Via il polistirolo: ecco la caldaia plastic free al 100%

(foto: Biasi) 
Cartone per il rivestimento e ottone al posto delle fibre di vetro per i componenti. Così il Gruppo Eurothex e Biasi ha sostituito tutte le parti in plastica, comprese quelle dell’imballaggio
1 minuti di lettura
Una delle fonti di emissioni più inquinanti è il riscaldamento degli edifici. Anche il settore termoidraulico, quindi, sta scoprendo la sua vocazione green ed esplorando soluzioni sempre più sostenibili. Come la caldaia 100% plastic free, progettata e realizzata dal Gruppo Eurothex e Biasi, in cui tutte le parti in plastica, comprese quelle dell’imballaggio, sono sostituite con materiali eco-compatibili.

Per avvicinarsi il più possibile all’impatto ambientale “zero”, infatti, l’azienda porta avanti due progetti. Innanzitutto, la progressiva de-plastificazione degli imballaggi per le caldaie e per tutti i prodotti, avviata già nel 2019. Le caldaie, in pratica, vengono confezionate non più con i classici gusci di polistirolo, ma con cartone riciclato. Materiale che può essere smaltito o riutilizzato in maniera più semplice.

Il secondo passo è quello di eliminare o ridurre al minimo l’uso della plastica nei componenti della caldaia. Si è, quindi, studiato un nuovo gruppo idraulico che si può applicare all’intera gamma di modelli e che non è più realizzato in plastica caricata a fibre di vetro (molto difficile da smaltire), ma in ottone.