Acciaio ed alluminio: materiali riciclabili al 100% e riutilizzabili all'infinito

Al giorno d’oggi l’imballaggio in metallo è sempre più connesso allo sviluppo sostenibile. E’ pensato per offrire la migliore performance con la maggiore efficienza ed è più facile da riutilizzare e riciclare. Dal blog Pianeta delle Idee, pianetadelleidee.altervista.org
1 minuti di lettura

Al giorno d'oggi l'imballaggio in metallo è sempre più connesso allo sviluppo sostenibile. E' pensato per offrire la migliore performance con la maggiore efficienza ed è più facile da riutilizzare e riciclare.

Non tutti lo sanno ma da molti anni l'industria italiana del riciclo dell'alluminio detiene una posizione di rilievo nel panorama mondiale per quantità di materiale riciclato. Come ci ricorda il CiAl - Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio - il nostro Paese è infatti terzo al Mondo assieme alla Germania dopo Stati Uniti e Giappone.

L'acciaio con gli eccellenti risultati ottenuti (oltre il 78% degli imballaggi di questo materiale sono avviati a riciclo mantenendo le carat­teristiche originali) è il materiale più riciclato oltre che il più diffuso al mondo dopo il cemento, come sottolinea il Consorzio Ricrea – Raccolta e Riciclo Imballaggi Acciaio.

La raccolta differenziata, il riciclo ed il recupero di questi due materiali riciclabili al 100% e riutilizzabili all'infinito (danno  vita ogni volta a nuovi prodotti), apportano numerosi benefici alla collettività in termini di:

- Economia: attività particolarmente importante per l'economia del nostro Paese, storicamente carente di materie prime.

- Energia: il riciclo dell'alluminio permette di risparmiare il 95% dell'energia necessaria a produrlo dalla materia prima.  E l'acciaio consente di risparmiare fino al 70% del consumo di energia per tutta la catena di approvvigionamento.

- Materia: il riciclo degli imballaggi in acciaio ed alluminio permette di recuperare materia prima preziosa, utilizzabile per la realizzazione di nuovi prodotti.

- Ambiente: il loro riciclo permette di salvaguardare l'ambiente e le sue importanti risorse naturali.

L'alluminio e l'acciaio vengono sempre raccolti congiuntamente ad imballaggi in altri materiali (plastica e/o vetro), tranne in pochissime eccezioni (alcuni Comuni dell'Emilia e del Trentino) dove esiste una raccolta solo metalli.

Quindi, in funzione esplicativa citiamo alcuni esempi di un corretto smaltimento.

Si possono gettare nella raccolta differenziata dell'alluminio: lattine e bottiglie per bevande, scatolette per pesce carne e legumi, scatolette per cibo per animali, vaschette e vassoi per la conservazione e la cottura dei cibi, tappi a vite di bottiglie, fogli e rotoli da cucina, coperchi e chiusure varie, blister dei farmaci vuoti, capsule del caffè svuotate, e così via.

Si possono gettare nella raccolta differenziata dell'acciaio: barattoli per gli alimenti come conserve legumi frutta, scatolette per carne e pesce, scatolette per cibo per animali, gabbiette dello spumante, tappi a corona di bottiglie, grucce completamente in fil di ferro,  e così via. Teniamo presente che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.