Iran, nucleare: pronte 1000 nuove centrifughe
per l'arricchimento dell'uranio a Natanz

Secondo il rapporto dell'International Atomic Energy Agency sono centrifughe di nuova generazione, molto più potenti e veloci delle precedenti. Non sono ancora entrate in funzione

1 minuti di lettura
TEHERAN - L'Iran sta ampliando in modo significativo la capacità di arricchimento dell'uranio nell'impianto di Natanz, dove ha installato 1.008 centrifughe di nuova generazione - non ancora in funzione -  che vanno ad aggiungersi alle 15mila già funzionanti, ma più vecchie e meno efficienti. Lo rivela un rapporto dell'agenzia nucleare dell'Onu, l'Aiea.

Ora Teheran ha in programma di testare le nuove centrifughe. Secondo il rapporto dell'International Atomic Energy Agency, la tensione nel paese sta crescendo. Non era prevista una virata sul nucleare, né che aumentassero le probabilità di poter arrivare ad assemblare un reattore atomico, dopo l'elezione avvenuta a giugno del nuovo presidente Hassan Rouhani, considerato un moderato.