Viola si dimette da commissario ex banche venete

Fabrizio Viola ha rassegnato le dimissioni da commissario della Banca Popolare di Vicenza in liquidazione coatta amministrativa con effetto dal prossimo primo febbraio. È quanto viene riferito in ambienti finanziari

Fabrizio Viola ha rassegnato le dimissioni da commissario della Banca Popolare di Vicenza in liquidazione coatta amministrativa con effetto dal prossimo primo febbraio. È quanto viene riferito in ambienti finanziari a conferma delle indiscrezioni raccolte dal Messaggero. Viola considera di fatto concluso il suo lavoro alla Banca Popolare di Vicenza, avendo realizzato gran parte di quelle operazioni straordinarie e dismissioni che rientravano nella sua sfera di competenze. Anche il passaggio degli npl alla Sga afferisce infatti ormai a un'attività di natura prettamente legale. Viola potrebbe non restare a lungo con le mani in mano. Sul tavolo del banchiere, a quanto viene riferito, ci sono infatti diverse offerte di lavoro.

Patate ripiene di pomodori secchi e ricotta

Casa di Vita