«Serve la nuova Legge speciale»

Resteghin, segretario del Pd, annuncia a settembre un confronto sul turismo

Ascoltare la città sul problema turismo e ripartire dalla nuova Legge Speciale per cercare di affrontarli. È quanto ha già annunciato, per settembre, il segretario comunale del Partito Democratico Emanuele Rosteghin, con una riflessione pubblica con categorie e cittadini su tutti i problemi di Venezia, in vista della nuova Amministrazione comunale che - dopo la fino della gestione commissariale in corso - riprenderà in mano il governo della città. «Possibili soluzioni al problema del turismo - spiega Rosteghin - possono trovare risposta all’interno della nuova Legge Speciale per Venezia, che non può più attendere e che deve restituire autonomia e poteri alla città e alla sua amministrazione anche sotto questo aspetto, considerando proprio la riconosciuta “specialità” di Venezia».

La difficile equazione è quella tra la tutela dei residenti - ormai “assediati” dal turismo nella propria città - e il mantenimento comunque di un settore essenziale per l’economia della città. Su un punto ormai però sono tutti d’accordo: non ci si può più limitare, ormai, ad assistere passivamente all’invasione turistica crescente senza fare nulla e affidandosi solo all’assetto attuale e ai servizi che la città è in grado di offrire. Il primo punto è quello della diversificazione dei flussi in entrata, con alcune operazioni già in corso che vanno invece in senso esattamente contrario. L’annunciato raddoppio del Garage San Marco in piazzale Roma, nell’area di proprietà di Veritas - a cui il Comune di fatto non si oppone - porterebbe infatti proprio nella porta principale della città circa il triplo delle auto che si sono invece allontanate con il sottopasso del garage comunale che evita all’uscita il “carosello” di Piazzale Roma.

Ancora al palo il nuovo collegamento pedonale con il ripristino del ponte delle Vacche, alle spalle della stazione ferroviaria di Santa Lucia, che porterebbe così direttamente una parte dei flussi in entrata, verso San Giobbe, con l’attivazione della nuova circolare, sgravando in parte il traffico sul Canal Grande. Progetti su cui il Comune è in grave ritardo e che si attende vengano realizzati.

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi