E Agostini va sul New York Times per la sua casa

Marco Agostini in giacca bianca per il New York Times

Dieci fotografie e un lungo articolo sull'abitazione in rio de la Sensa del dirigente comunale ed ex capo dei vigili

VENEZIA. Marco Agostini, il direttore generale del Comune ed ex comandante della Polizia municipale, è finito su «The New York Times» o, meglio, c'è finita la sua casa sul rio de la Sensa, alla Misericordia, nella rubrica Great Homes and Destinations. Dieci foto e in una c'è anche lui in giacca bianca: quella da cameriere, scherzano amici burloni.

Probabilmente, invece, era quella che Agostini doveva indossare quando, oltre ad essere al vertice della Polizia municipale durante il giorno, ricopriva anche l'incarico di capo degli ispettori al Casinò durante la notte. E grazie al doppio incarico - in quegli anni, era sindaco Massimo Cacciari - portava a casa ogni anno 192 mila euro. Neppure adesso, certo, se la passa male, comunque è da quando primo cittadino è stato Ugo Bergamo, almeno venti anni fa, che Marco Agostini è ai vertici dell'amministrazione comunale.

Quella casa, però, non ha dovuto acquistarla, perchè a lasciargliela è stata lo zio, un pianista e musicista che ha lasciato Venezia. Una bella fortuna. Di soldi, comunque, ne ha spesi parecchi egualmente perchè - si legge sempre sul giornale di New York - per ristrutturarla e sistemarla come lui voleva ha dovuto sborsare 550 mila euro. Adesso, però, vive nella casa dei suoi sogni.

Al giornalista statunitense, Agostini rivela che ha 51 anni ed è single e spiega che prima abitava a Dorsoduro in un appartamento di un edificio che risaliva al quindicesimo secolo: «Sebbene viva da solo - afferma - le stanze erano troppo piccole e dalle finestre entrava poca luce. Francamente quel luogo cozzava con la mia idea di arredamento». Così, la nuova casa (107 metri quadrati e 1300 di giardino), nella quale vive da tre anni, è tutta vetro ed acciaio ed è stata progettata dall'architetto mestrino Filippo Caprioglio, figlio dell'ex consigliere comunale Giovanni. Pur essendo di Venezia e apprezzando lo stile veneziano, vive bene nella sua casa, «un vero altare in onore al design moderno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi