Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gli albergatori al G20 «Detrarre dalle tasse le ferie fatte in Italia»

La proposto lanciata dal presidente dell’Asa Boscolo Cegion Ranieri (Unionmare): «A Bibione per la prima volta uniti»

CHIOGGIA

Detrarre le spese della vacanza dalla denuncia dei redditi. È questa la proposto innovativa avanzata da Giuliano Boscolo Cegion, presidente dell’associazione albergatori di Sottomarina, oltre che rappresentante del consorzio di promozione turistica “Lidi di Chioggia” , al G20 di Bibione, il summit che ha coinvolto venti spiagge italiane.

«Bisognerebbe riuscire», ha spiegato Giuliano Boscolo, «a produrre un documento da inviare al governo centrale per dare la possibilità ai cittadini ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CHIOGGIA

Detrarre le spese della vacanza dalla denuncia dei redditi. È questa la proposto innovativa avanzata da Giuliano Boscolo Cegion, presidente dell’associazione albergatori di Sottomarina, oltre che rappresentante del consorzio di promozione turistica “Lidi di Chioggia” , al G20 di Bibione, il summit che ha coinvolto venti spiagge italiane.

«Bisognerebbe riuscire», ha spiegato Giuliano Boscolo, «a produrre un documento da inviare al governo centrale per dare la possibilità ai cittadini italiani che decidono di trascorrere le proprie vacanze in Italia di detrarne la spesa dalla propria dichiarazione dei redditi. In questa maniera saremmo più competitivi nei confronti della concorrenza di Croazia, Grecia, Turchia, Egitto. Sono fortemente convinto che questo sarebbe davvero il sistema migliore per dare una vera svolta al turismo italiano». Sottomarina presente in massa al G20, tanti i rappresentanti di categoria, ma anche gli imprenditori coinvolti in qualche maniera nel settore turistico, oltre naturalmente al sindaco Alessandro Ferro. «Mi ha fatto enormemente piacere», dice il presidente di Unionmare e del sindacato dei balneari della Confcommercio, Leonardo Ranieri, «vedere una partecipazione così massiccia arrivata da Chioggia. A dispetto di tutte le nostre divisioni, di tutti i nostri contrasti, stavolta ci siamo fatti vedere in tanti e compatti, per lanciare quel segnale forte che la spiaggia di Sottomarina è più viva che mai. Nel G20 si è parlato di destagionalizzazione, di inclusione per i diversamente abili, anche attraverso manifestazioni sportive e devo dire che da questo punto di vista Sottomarina è particolarmente sensibile con tornei e manifestazioni che vengono regolarmente organizzati. In questo fine settimana, per esempio, c’è il campionato italiano di beach bocce per sordi, oltre al triathlon che quest’anno prevede anche la partecipazione di paratriathleti. Sarà anche un luogo comune ma sicuramente l’unione fa la forza. Ad ogni tavolo di lavoro era presente qualcuno della nostra località. Non dico che questa possa essere una svolta nell’imprenditoria turistica chioggiotta, ma insomma è un bel segnale». Insomma il turismo prova a rialzare la testa e Chioggia vuole fare la sua parte. —