Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nove richiedenti asilo lasciano l’hotel La Lepre

SOTTOMARINANove richiedenti asilo sono stati trasferiti dalle strutture in carico all’associazione Fratelli del Mondo, cui fa capo l’hotel La Lepre di Sottomarina, ai centri di accoglienza di Ceggia...

SOTTOMARINA

Nove richiedenti asilo sono stati trasferiti dalle strutture in carico all’associazione Fratelli del Mondo, cui fa capo l’hotel La Lepre di Sottomarina, ai centri di accoglienza di Ceggia e San Stino di Livenza, che vanno ad aggiungersi agli altri migranti già ospitati nelle strutture di Mira.

Lo ha deciso la prefettura di Venezia su alcune segnalazioni riguardanti lo stato di accoglienza dei profughi, soprattutto per quanto riguarda l’integrazione. In pratica il prefetto contesta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SOTTOMARINA

Nove richiedenti asilo sono stati trasferiti dalle strutture in carico all’associazione Fratelli del Mondo, cui fa capo l’hotel La Lepre di Sottomarina, ai centri di accoglienza di Ceggia e San Stino di Livenza, che vanno ad aggiungersi agli altri migranti già ospitati nelle strutture di Mira.

Lo ha deciso la prefettura di Venezia su alcune segnalazioni riguardanti lo stato di accoglienza dei profughi, soprattutto per quanto riguarda l’integrazione. In pratica il prefetto contesta alla struttura di non aver inserito i migranti che verranno trasferiti in un percorso di integrazione idoneo a quanto previsto per i centri di accoglienza, mentre alcuni di loro che invece effettivamente si sono integrati alla perfezione nel tessuto sociale locale, figurando ormai anche autonomamente sufficienti dal punto di vista economico in virtù di inserimenti nel mondo del lavoro, grazie anche al lavoro di Chioggia Accoglie e Penny Wirton, rimarranno a Chioggia. Tra le persone che verranno trasferite vi sono anche tre somale che già godono della protezione internazionale e che quindi avrebbero comunque lasciato il CAS di Sottomarina. Fratelli del Mondo però contesta l’operato del prefetto che, tuttavia, ha cercato di piazzare i migranti cercando di garantire loro in maniera più opportuna l’accoglienza più adeguata. Nella fattispecie gli operatori della Lepre, che secondo la prefettura, a quanto pare, sarebbero in numero insufficiente rispetto ai richiedenti asilo ospitati, affermano che nessuno degli ospiti nelle strutture dell’associazione ha mai dato alcuna preoccupazione e tutti si sono perfettamente integrati. —

D.Z.