Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rifiuti abbandonati per strada in centro

SPINEANuovi casi di abbandono rifiuti per le strade di Spinea, sempre ovviamente accanto alle aree ecologiche e sempre di materiale ingombrante che potrebbe tranquillamente essere lasciato all’ecocent...

SPINEA

Nuovi casi di abbandono rifiuti per le strade di Spinea, sempre ovviamente accanto alle aree ecologiche e sempre di materiale ingombrante che potrebbe tranquillamente essere lasciato all’ecocentro (che, peraltro, è proprio a pochi metri di distanza). Ieri sono ritornati gli abbandoni da parte di ignoti di materiale ingombrante in varie aree della città. E se in via Matteotti gli incivili si sono “limitati” a nascondere dietro al cassonetto i resti delle pulizie di un bagno (ventilatore ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SPINEA

Nuovi casi di abbandono rifiuti per le strade di Spinea, sempre ovviamente accanto alle aree ecologiche e sempre di materiale ingombrante che potrebbe tranquillamente essere lasciato all’ecocentro (che, peraltro, è proprio a pochi metri di distanza). Ieri sono ritornati gli abbandoni da parte di ignoti di materiale ingombrante in varie aree della città. E se in via Matteotti gli incivili si sono “limitati” a nascondere dietro al cassonetto i resti delle pulizie di un bagno (ventilatore, aspirapolvere, scopettone e un vecchio boiler), esattamente di fronte all’ecocentro quanto lasciato (pezzi di legno, mobili quasi interi, cassetti) fa pensare al cambio di arredamento di un intero appartamento. «Vorremmo ricordare», fanno sapere dal comune, «che l’ecocentro è aperto ogni martedì giovedì e sabato per tutte le esigenze. I cittadini di Spinea possono inoltre portare rifiuti ingombranti, oli vegetali e minerali, metalli e materiale elettronico all’ecocentro di Mirano in viale Venezia 3». —

Massimo Tonizzo