Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gli amici ricordano Christian «Aveva un cuore immenso»

La sua compagnia ha scritto una lettera sul 26enne morto lunedì in un incidente Dalle parole emerge la figura di un giovane gentile e generoso, che aiutava tutti



SANTA MARIA DI SALA

Si terranno sabato alle 10 nella chiesa della Natività i funerali diChristian Salmaso, il ragazzo di 26 anni che lunedì ha perso la vita in un terribile incidente stradale. Era in sella alla sua Honda Cbr 600 in direzione Istrana, forse un raggio di sole l’ha colpito negli occhi, e non si è accorto che il furgone che lo precedeva stava per svoltare.

Un impatto violentissimo, i medici del Suem non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Mamma Daniela e papà Clau ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



SANTA MARIA DI SALA

Si terranno sabato alle 10 nella chiesa della Natività i funerali diChristian Salmaso, il ragazzo di 26 anni che lunedì ha perso la vita in un terribile incidente stradale. Era in sella alla sua Honda Cbr 600 in direzione Istrana, forse un raggio di sole l’ha colpito negli occhi, e non si è accorto che il furgone che lo precedeva stava per svoltare.

Un impatto violentissimo, i medici del Suem non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Mamma Daniela e papà Claudio sono sotto choc, Christian era il loro unico figlio, si sono chiusi nel silenzio di un dolore indescrivibile. Gli amici di una vita fanno fatica a parlare. In una lettera esprimono quello che, in questi momenti, è complicato dire a voce. «Abbiamo perso la persona più incredibile del mondo e ci sentiamo persi anche noi. Christian aveva un cuore immenso, vedeva sempre il buono nelle persone e cercava l’aspetto positivo anche nelle situazioni peggiori. Era gentile e generoso con tutti e non era capace di dire di no a nessuno, si faceva sempre in quattro per accontentare le persone a cui teneva. Adorava la sua famiglia e i suoi amici e per loro sacrificava anche tutto il suo tempo pur di saperli contenti. Era una persona responsabile, amava il suo lavoro e quando si prendeva un impegno lo portava sempre a termine, se faceva una promessa la manteneva, era una di quelle persone rarissime di cui ci si poteva fidare ciecamente. Era la persona più speciale che abbiamo avuto l’onore di conoscere e negli anni ci ha sempre dato un milione di occasioni per volergli bene e per essere qui adesso a sentire solo questo vuoto incolmabile e insopportabile». Eleonora, Gabriele, Giada, Damiano, Taira, Luca, Angelica, Alessio, Martino, Ambra, Davide, Erica sono la storica compagnia con cui Christian si incontrava quasi ogni giorno.

I compagni con cui chiacchierare, andare a fare un giro in moto o prendere la macchina per raggiungere le montagne e sciare, una delle grandi passioni di Christian. Non riescono ad accettare quello che è successo. «Vorremmo ancora credere che lui arriverà sulla sua moto rossa, che amava così tanto e che ce lo ha portato via, e che tirerà fuori le solite sigarette insieme a quel suo sorriso dolce e simpatico che non mancava mai, ma che adesso a noi manca da impazzire. Lo vogliamo ringraziare di cuore per tutto, perché di momenti belli da ricordare ne avremmo un’infinità ma il pensiero che non potremmo più averne altri insieme a lui, ci lascia in silenzio con le nostre lacrime e questa consapevolezza devastante. Ti vogliamo bene Christian, per sempre! Grazie di tutto!». Christian era un ragazzo con mille passioni, adorava la musica. Faceva parte dell’associazione Volta, il gruppo di ragazzi che organizza l’aperitivo musicale la domenica in Villa Farsetti. L’associazione ha fatto sapere che questa domenica non ci sarà nessuna festa. —