Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ponte della Vittoria operai di nuovo al lavoro

SAN DONÀOperai di nuovo al lavoro dopo la pausa contestata di Ferragosto. Ieri una prima squadra ha fatto capolino, anche se dopo le polemiche le due amministrazioni comunali di San Donà e Musile...

SAN DONÀ

Operai di nuovo al lavoro dopo la pausa contestata di Ferragosto. Ieri una prima squadra ha fatto capolino, anche se dopo le polemiche le due amministrazioni comunali di San Donà e Musile restano con gli occhi puntati sul cantiere. Oggi dovrebbero aggiungersi altri operai per rispettare i tempi stretti. Ieri mattina la sindaca di Musile, Silvia Susanna, ha inviato una seconda mail con posta certificata del Comune ad Anas per chiedere rassicurazioni sul rispetto del cronoprogramma. E ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN DONÀ

Operai di nuovo al lavoro dopo la pausa contestata di Ferragosto. Ieri una prima squadra ha fatto capolino, anche se dopo le polemiche le due amministrazioni comunali di San Donà e Musile restano con gli occhi puntati sul cantiere. Oggi dovrebbero aggiungersi altri operai per rispettare i tempi stretti. Ieri mattina la sindaca di Musile, Silvia Susanna, ha inviato una seconda mail con posta certificata del Comune ad Anas per chiedere rassicurazioni sul rispetto del cronoprogramma. E anche l’assessore ai lavori pubblico, Lorena Marin, si è messa in comunicazione con Anas a Venezia per avere chiarimenti e conferme sul rispetto dei tempi, perché il transito torni almeno prima dell’inizio delle scuole. Finora è stato assicurato dall’ente che per il 7 settembre la ditta incaricata concluderà la prima fase della dipintura con traffico a senso unico alternato.

In questo periodo il traffico resterà a senso unico alternato, appunto fino al 7 settembre. Poi ci saranno cinque giorni di chiusura totale per smontare le impalcature e iniziare la manutenzione dei giunti sotto il ponte senza più necessità di chiudere al traffico. E i due sindaci hanno chiesto ad Anas per questi cinque giorni di garantire un indennizzo al ponte di barche di Fossalta di Piave, privato e con pedaggio, per lasciare libero il transito. In questi giorni il traffico al ponte di barche è sempre congestionato. Ma Anas non ha risposto.

«Non mi pare una richiesta trascendentale», dice Francesca Zaccariotto, «quando ero sindaco e ci furono i lavori al ponte per la manutenzione, noi avevamo fatto in modo che il transito sul ponte di barche fosse libero con indennizzo alla proprietà», Questa proposta è stata lanciata fin dall’inizio da Gianluca Forcolin. —

G.Ca.