Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Travolto da un furgone in viale Trieste 57enne in fin di vita

È ricoverato all’ospedale di Mestre con fratture multiple  e un grave trauma cranico. L’incidente ieri alle 9.20



PORTOGRUARO

Nuovo investimento stradale ieri mattina alle 9.20 nel tratto più pericolo di viale Trieste, all’altezza del complesso residenziale del Colosseo. Un uomo di Portogruaro, R.G., di 57 anni, è ricoverato in prognosi riservata con fratture multiple e trauma cranico all’ospedale dell’Angelo di Mestre, dopo gli esami radiografici a cui è stato sottoposto a Portogruaro. Sta lottando per la vita.

Il pedone è stato travolto da un furgone guidato da S.R., 39 anni, residente a Sesto al Reghe ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



PORTOGRUARO

Nuovo investimento stradale ieri mattina alle 9.20 nel tratto più pericolo di viale Trieste, all’altezza del complesso residenziale del Colosseo. Un uomo di Portogruaro, R.G., di 57 anni, è ricoverato in prognosi riservata con fratture multiple e trauma cranico all’ospedale dell’Angelo di Mestre, dopo gli esami radiografici a cui è stato sottoposto a Portogruaro. Sta lottando per la vita.

Il pedone è stato travolto da un furgone guidato da S.R., 39 anni, residente a Sesto al Reghena. L’impatto è stato molto violento e l’uomo è stato scaraventato per diversi metri. Il 57enne è stato colpito con estrema violenza alla testa e ha perso molto sangue. Alla scena hanno assistito alcuni passanti rimasti atterriti. Sul posto sono accorsi gli operatori sanitari del Suem 118 di Portogruaro. Istintivamente il ferito, che appariva cosciente, ha cercato di rialzarsi, ma è stato subito bloccato dagli infermieri per non comprometterne il quadro clinico, che appariva già molto serio.

Alcuni testimoni hanno riferito alla polizia locale che l’uomo stava attraversando la strada non lontano dalle strisce pedonali, ma su questo delicato aspetto faranno fede i rilievi eseguiti dagli agenti municipali dell’Unione dei comuni. L’incidente è stato provocato da un mix di disattenzione e velocità. Il traffico ha subito forti ripercussioni e si sono formate lunghe code, risoltesi comunque dopo le 10.20. Il nuovo investimento ripropone il tema della sicurezza su tutto l’asse della Triestina, che collega la rotatoria di Borgo Sant’Agnese alla zona delle Caserme, al confine con il territorio comunale di Fossalta di Portogruaro. Già nei mesi invernali la situazione è insostenibile; d’estate, soprattutto per i pedoni, questa strada si trasforma in una roulette russa. Sebbene 4 anni fa sia stato inaugurato il nuovo tratto della tangenziale, la Triestina rimane una strada trafficatissima nel periodo caldo, soprattutto dai turisti che la percorrono per raggiungere le località balneari.

Il Comune è convinto che con l’installazione dei Velo-box la velocità complessiva possa diminuire. Alcuni residenti però sostengono che sarebbe meglio abbassare la velocità a 30 chilometri orari su tutto il tratto di strada. —