Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’Usl 4 lancia il bando per i servizi di soccorso Croce Verde a rischio

CAVALLINO«Come un fulmine in piena estate è uscito il bando di gara per la gestione del servizio emergenza ed urgenza Suem 118 a Cavallino-Treporti gestito dall’Usl 4: ora quale sarà il futuro per la...

CAVALLINO

«Come un fulmine in piena estate è uscito il bando di gara per la gestione del servizio emergenza ed urgenza Suem 118 a Cavallino-Treporti gestito dall’Usl 4: ora quale sarà il futuro per la Croce Verde dopo la scadenza della convenzione a fine anno?». Se lo chiede il capogruppo di “Civica”, Angelo Zanella, dopo che ha visionato le 26 facciate del nuovo capitolato d’appalto per il servizio di emergenza nel 2019 che comprende anche il punto di primo intervento di Cavallino-Treporti. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVALLINO

«Come un fulmine in piena estate è uscito il bando di gara per la gestione del servizio emergenza ed urgenza Suem 118 a Cavallino-Treporti gestito dall’Usl 4: ora quale sarà il futuro per la Croce Verde dopo la scadenza della convenzione a fine anno?». Se lo chiede il capogruppo di “Civica”, Angelo Zanella, dopo che ha visionato le 26 facciate del nuovo capitolato d’appalto per il servizio di emergenza nel 2019 che comprende anche il punto di primo intervento di Cavallino-Treporti.

«Indicendo il bando invece di optare per l’affidamento diretto», spiega Zanella, «il direttore Bramezza sarà il primo a disattendere alle normative della legge quadro del terzo settore che prevedono, in via prioritaria, l’affidamento diretto alle Croce Verdi, ove siano già presenti nei territori. Disattende pure la circolare del direttore sanitario regionale che chiedeva ai direttori delle nove Usl di rispettare tale normativa. Disattende anche agli impegni presi con la nostra associazione volontari del soccorso Croce Verde all’atto di sottoscrizione della convenzione per il solo 2018» . «Magari», ipotizza Zanella, «dirà che saprà mantenere la promessa di riaffidare, dopo aver espletato la gara, alla stessa Croce Verde il servizio per i prossimi anni. Ma un’associazione può fidarsi di questa anomalo percorso? Esistono esempi di altre Usl che hanno fatto la stessa scelta di questo direttore? Al momento esistono invece esperienze contrarie di Usl come Padova e Venezia Serenissima, che correttamente ritengono l’offerta delle associazioni di emergenza sanitaria già presenti nelle loro circoscrizioni meritevoli di affidamento in convenzione diretta con durata pluriennale. Altro che gara». L’associazione Croce Verde, nonostante a marzo abbia ottenuto l’accreditamento istituzionale da parte della Regione, non potrà partecipare al bando perché non farebbe in tempo a cambiare forma giuridica ed in ogni caso non potrebbe ottenere alcuni dei requisiti nei tempi richiesti. —

Francesco Macaluso

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI