Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Spray urticante all’Holy Party: ragazzi aggrediti e rapinati

É finita con l’arrivo di carabinieri e sanitari la festa organizzata in piazza Brescia In sei, tra cui un 17enne, al Pronto soccorso intossicati da alcol e droga 

JESOLO. Ferragosto con il pienone ma tra le oltre 400 mila persone presenti, tra cui migliaia di giovani nelle discoteche e nei locali, qualcuno ha voluto esagerare e altri ne hanno approfittato. Così in sei sono finiti al pronto soccorso per un mix di alcol e droghe pesanti, tra cui un 17enne e altri giovani, tutti minorenni, sono rimasti vittime di un gruppo di stranieri che ha usato lo spray urticante durante l’Holy Party organizzato mercoledì pomeriggio sulla spiaggia antistante piazza B ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

JESOLO. Ferragosto con il pienone ma tra le oltre 400 mila persone presenti, tra cui migliaia di giovani nelle discoteche e nei locali, qualcuno ha voluto esagerare e altri ne hanno approfittato. Così in sei sono finiti al pronto soccorso per un mix di alcol e droghe pesanti, tra cui un 17enne e altri giovani, tutti minorenni, sono rimasti vittime di un gruppo di stranieri che ha usato lo spray urticante durante l’Holy Party organizzato mercoledì pomeriggio sulla spiaggia antistante piazza Brescia.

Scopo del gruppo era quello di rapinare i più giovani estasiati dai colori in polvere lanciati tra i partecipanti. Invece i minori, provenienti da Ponte di Piave, nel Trevigiano, hanno denunciato di essere stati rapinati chi della collanina d’oro ricevuta in dono per il battesimo, del valore di almeno 500 euro, chi invece si è sentito male per lo spray urticante e ha dovuto lavarsi gli occhi con l’acqua fresca. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale medico con un’ambulanza.

Così nella notte di Ferragosto, nonostante le severe ordinanze contro alcol e vetro nelle zone centrali, non sono mancate orde di ragazzi completamente ubriachi, liti violente, caos e frastuono. In cinque, come detto, sono finiti al pronto soccorso perché avevano bevuto alcol ma anche ingerito droga pesante. La sera dopo è toccato ad un 17enne anche lui intossicato da alcol e droga e i sanitari hanno dovuto avvertire i genitori che sono precipitati in ospedale. Regolari le serate nei principali locali della movida.

Al Muretto, musica in pista fino alle 8 del mattino con la maratona musicale dell’evento “Ants”, festa che si ispira ai locali e le formule di Ibiza, con una carrellata di grandi Djs cui è seguita il 15 l’esibizione di Capo Plaza nell’area parcheggio e poi la nottata Mamacita che è ormai un cult per i giovani del Triveneto. All’Aqualandia, festa con il Vanilla Club per il Beach party di Ferragosto. Nel giorno più atteso dell’estate, il Vanilla Club si è trasferito all’Aqualandia per portare un po’ della follia delle sue notti. Infine tutti a ballare alla Shark Bay la migliore musica dell’estate tra centinaia di gadgets.

Musica anche al King’s iniziando martedì con Alan Walker e poi mercoledì 15 con FlashBack Remember Party e Vida Loca. Tra i nuovi locali che si stanno aggiungendo, Ombre Caffè tra piazza Marina e piazza Nember e gli eventi di radio streaming. Ma il Ferragosto a Jesolo si è celebrato anche nei tantissimi chioschi sulla spiaggia, dal Mango al Mercedes, Anna, Tango e molti altri.

Festa grande anche al Gasoline e alla Capannina Beach in piazza Mazzini e poi nottata sexy al Maxim con gli spettacoli a luci rosse che da anni arroventano il clima nel locale più trasgressivo di Jesolo. Grande festa anche in piazza Brescia al Morgan’s altro locale che va molto tra i ragazzi e da anni è sempre preso d’assalto per il suo stile unico lanciato da Gianfranco Moro. —