Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il 17 agosto a Mellaredo l’addio al maresciallo morto di leucemia

PIANIGARilasciato il nulla osta alla sepoltura di Stefano De Gasperi, il maresciallo dell’Aeronautica cinquantenne morto venerdì a causa di un male incurabile, dopo un calvario di pochi anni. Il...

PIANIGA

Rilasciato il nulla osta alla sepoltura di Stefano De Gasperi, il maresciallo dell’Aeronautica cinquantenne morto venerdì a causa di un male incurabile, dopo un calvario di pochi anni. Il funerale viene celebrato venerdì 17 agosto alle 10 nella chiesa di Mellaredo di Pianiga, dove abitava. Giovedì alle 19.30 nella stessa chiesa viene recitato il Santo Rosario in memoria.

De Gasperi si era ammalato nel 2014, al ritorno dell’ultima missione di pace in Afghanistan alla quale aveva parteci ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIANIGA

Rilasciato il nulla osta alla sepoltura di Stefano De Gasperi, il maresciallo dell’Aeronautica cinquantenne morto venerdì a causa di un male incurabile, dopo un calvario di pochi anni. Il funerale viene celebrato venerdì 17 agosto alle 10 nella chiesa di Mellaredo di Pianiga, dove abitava. Giovedì alle 19.30 nella stessa chiesa viene recitato il Santo Rosario in memoria.

De Gasperi si era ammalato nel 2014, al ritorno dell’ultima missione di pace in Afghanistan alla quale aveva partecipato. Sospettando che la sua malattia fosse strettamente collegata a quella missione, si era rivolto all’Unsi Euganea di Abano Terme, associazione che assiste i militari ammalati per sospetta esposizione all’uranio impoverito o, nel noto caso del Monte Venda, alle onde elettromagnetiche. Un anno e mezzo fa era stato collocato in congedo in quanto riconosciuto non idoneo al servizio militare incondizionato. De Gasperi lascia la moglie Annalisa, un figlio, la mamma Ariella e il papà Giorgio, i fratelli Irene, Roberto ed Elena con le famiglie, la suocera Rosella. —

Giusy Andreoli