Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sconfitta dal cancro a 26 anni ex giocatrice di pallavolo

Grande cordoglio per la morte di Rossana Milazzo ieri all’hospice di San Vito. Aveva militato nella squadra locale di volley per un anno in Prima divisione

GRUARO. La pallavolo veneta è in lutto per la scomparsa a soli 26 anni di Rossana Milazzo, vinta da un tumore. L’ex giocatrice del Gruaro, residente nella friulana Cordovado, si è spenta ieri pomeriggio all’Hospice di San Vito al Tagliamento. I funerali si celebreranno lunedì nel duomo di Cordovado, con inizio alle 10.

Milazzo ha giocato per tre stagioni alla Vergati Eeagles di Padova, in serie C regionale; e, dopo un intervento era rientrata in campo, con grande voglia di fare, appunto a Gru ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GRUARO. La pallavolo veneta è in lutto per la scomparsa a soli 26 anni di Rossana Milazzo, vinta da un tumore. L’ex giocatrice del Gruaro, residente nella friulana Cordovado, si è spenta ieri pomeriggio all’Hospice di San Vito al Tagliamento. I funerali si celebreranno lunedì nel duomo di Cordovado, con inizio alle 10.

Milazzo ha giocato per tre stagioni alla Vergati Eeagles di Padova, in serie C regionale; e, dopo un intervento era rientrata in campo, con grande voglia di fare, appunto a Gruaro, nella locale squadra di volley che all’epoca militava nella Prima divisione.

Nella cittadina di confine la ricordano tutti con grande affetto. Lei e i genitori, papà Mario docente universitario e titolare di uno studio di consulenza direzionale, e la madre Teresa, direttrice di banca, erano di casa nella frazione gruarese di Bagnara. «È una notizia che ci rattrista molto», ha riferito una ristoratrice del paese, «ha lottato fino all’ultimo». Rossana ha iniziato a giocare a pallavolo in provincia di Pordenone, nel Chions, punto di riferimento a livello femminile anche per molte ragazze del mandamento portogruarese.

Ha vinto titoli regionali friulani in under 16 e in under 18 tra 2008 e 2010. Poi il passaggio alla Vergati Eagles Padova, società che aveva sviluppato la sua attività tra Sarmeola e la Città del Santo. Milazzo si era trasferita a Padova per frequentare l’università. Nel 2013 aveva concluso brillantemente gli studi accademici, laureandosi dopo i tre anni di corso in Statistica e gestione delle imprese, venendo festeggiata nel suo paese a Cordovado.

Aveva ottenuto la votazione di 99 su 110, discutendo la tesi dal titolo “Gestione delle scorte di sicurezza e previsioni di vendite in azienda, il caso Cib Unigas”. Al 2017 risale la sua laurea specialistica. A inizio 2018 il male si era riaffacciato in modo violento. Ma Rossana, come una guerriera, non si è lasciata abbattere e con tutte le sue forze ha affrontato questa nuova prova. Ieri tutte le speranze sono morte assieme a lei. In serata la Vergati Eagles Padova, attraverso il suo sito ufficiale, ha espresso una nota di cordoglio.

«Con profonda tristezza nel cuore», si legge, «la società saluta Rossana Milazzo in questo triste giorno. Solo qualche anno fa ti applaudivamo tra le fila della nostra prima squadra. Poi, improvvisamente, sei stata chiamata ad un’altra battaglia, durissima, crudele. Oggi hai dovuto arrenderti, lasciandoci tutti senza parole. Ricorderemo sempre il tuo sorriso, la tua grinta, la tua bontà d’animo e la passione per questo nostro sport, la pallavolo. Ciao Rossana, grazie per aver fatto parte di noi, resterai per sempre nei nostri cuori».

La famiglia ha espresso il desiderio di non ricevere fiori od altro per il funerale ma, chi desidera, potrà fare una donazione a favore della ricerca sul cancro.