Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maltempo dalla Regione nessun rimborso

CAMPONOGARANessuno stato di crisi per calamità decretato dalla Regione e nessun rimborso per i danni per oltre 100 mila euro provocati dal fortunale che si è abbattuto lo scorso 8 luglio su...

CAMPONOGARA

Nessuno stato di crisi per calamità decretato dalla Regione e nessun rimborso per i danni per oltre 100 mila euro provocati dal fortunale che si è abbattuto lo scorso 8 luglio su Camponogara, il Comune più colpito della Riviera del Brenta. A un mese di distanza al sindaco Giampietro Menin è arrivata una comunicazione dalla Regione che suona come una doccia fredda. «Ho inviato», spiega il sindaco, «una lettera alla Regione in cui ho chiesto lo stato di calamità per il fortunale che ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPONOGARA

Nessuno stato di crisi per calamità decretato dalla Regione e nessun rimborso per i danni per oltre 100 mila euro provocati dal fortunale che si è abbattuto lo scorso 8 luglio su Camponogara, il Comune più colpito della Riviera del Brenta. A un mese di distanza al sindaco Giampietro Menin è arrivata una comunicazione dalla Regione che suona come una doccia fredda. «Ho inviato», spiega il sindaco, «una lettera alla Regione in cui ho chiesto lo stato di calamità per il fortunale che si è abbattuto con venti ad oltre 120 all’ora. Abbiamo avuto danni per oltre 100 mila euro a scuole, cimiteri, strade e lampioni, oltre a quelli alle colture. Per tutto questo non è stato decretato lo stato di crisi. Motivo? Non abbiamo allertato, come hanno fatto altro Comuni che hanno subito danni minori (Dolo ne ha denunciati 50 mila) la Protezione civile, perché sulle strade i rami degli alberi erano stati rimossi anche dagli stessi residenti». —

A.Ab.