Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Stasera alle 21 una fiaccolata per ricordare la giovane donna

La partenza davanti al municipio poi il corteo si snoderà per le vie principali. Il sindaco Tommasi: «Abbiamo voluto interpretare il sentimento della comunità»

CAVARZERE

Una comunità intera in lutto, scossa da un evento tanto tragico quando, forse, imprevedibile. Per ricordare la giovane donna assassinata dal marito, Natalino Boscolo Zemello, l’amministrazione comunale ha organizzato stasera una fiaccolata, che partirà dalla piazza del municipio, alle 21 circa e si snoderà per le vie principali della città. «Abbiamo voluto interpretare», spiega il sindaco Henri Tommasi, – «i sentimenti di tutti i cittadini ed esprimere anche il più profondo cordogli ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVARZERE

Una comunità intera in lutto, scossa da un evento tanto tragico quando, forse, imprevedibile. Per ricordare la giovane donna assassinata dal marito, Natalino Boscolo Zemello, l’amministrazione comunale ha organizzato stasera una fiaccolata, che partirà dalla piazza del municipio, alle 21 circa e si snoderà per le vie principali della città. «Abbiamo voluto interpretare», spiega il sindaco Henri Tommasi, – «i sentimenti di tutti i cittadini ed esprimere anche il più profondo cordoglio nei confronti dei familiari della povera Maila, che sto provando a contattare personalmente. L’abbiamo organizzata in poco tempo ma sono convinto che, nonostante il periodo, saranno in molti a partecipare» . Oltre alle autorità civili, alla fiaccolata parteciperanno anche quelle religiose, con la presenza del parroco e probabilmente, in assenza del vescovo che è fuori sede, del vicario generale, don Francesco Zenna.

«È un evento», –continua Tommasi, «che ha lasciato il segno nella nostra comunità ed è l’argomento di discussione principale in città. Personalmente non conoscevo la coppia, anche se mi risulta che non avevano dato segnali di disagio particolari, tanto è vero che non esiste nessuna denuncia ai carabinieri. In questo momento ci sono le reazioni più disparate e anche forti, ma bisogna rimanere tranquilli e capire a fondo la situazione. Erano seguiti dai servizi sociali ma non per questi motivi, mentre a me non risulta che vi fosse in corso una ordinanza di sfratto, come si è detto in questi giorni».

Molte le reazioni anche politiche. La più dura arriva dal consigliere leghista Pierfrancesco Munari. «Chi uccide una donna», ha detto «non merita la riabilitazione o il processo e quindi la detenzione, ma, in casi come questi, la pena di morte». Anche la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Erika Baldin ha espresso la propria opinione. “Occorre fare di più, i violenti vanno allontanati subito prima che commettano atti così gravi” .

Anche a S. Maria di Sala, dove la ragazza aveva passato l’infanzia, molti amici chiedono di organizzare qualche evento per ricordarla. Don Paolo Cecchetto, il parroco del paese, si dice d’accordo: «Anche se prima di dar vita a qualsiasi iniziativa, preferisco sentire i familiari e il sindaco». —

Daniele Zennaro

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI