Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rapina con lo spray urticante, commerciante blocca il bandito

Il titolare di un negozio di kebab in via dei Mille ha reagito e dopo una violenta  colluttazione ha avuto la meglio. La polizia ha arrestato l’assalitore

JESOLO. Aggredisce il titolare di un negozio di kebab e pizza al taglio con lo spray urticante, ma lui reagisce e lo fa bloccare poco più tardi dalla polizia nel frattempo giunta sul posto. È accaduto all’alba, verso le 5, in via dei Mille alle porte di piazza Mazzini, sul corso pedonale ormai semideserto nel cuore della notte. Un rapinatore di origine tunisina, pregiudicato noto alla polizia, è entrato nell’esercizio ormai in fase di chiusura con uno spray al peperoncino in mano. Ha cercato ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

JESOLO. Aggredisce il titolare di un negozio di kebab e pizza al taglio con lo spray urticante, ma lui reagisce e lo fa bloccare poco più tardi dalla polizia nel frattempo giunta sul posto. È accaduto all’alba, verso le 5, in via dei Mille alle porte di piazza Mazzini, sul corso pedonale ormai semideserto nel cuore della notte. Un rapinatore di origine tunisina, pregiudicato noto alla polizia, è entrato nell’esercizio ormai in fase di chiusura con uno spray al peperoncino in mano. Ha cercato di aggredire e rapinare il titolare del locale, anche lui straniero, di origine turca.

Il titolare del negozio molto frequentato soprattutto la notte, non si è intimorito e ha avuto una reazione di istinto misto a rabbia, difendendosi con le sue mani dall’aggressore che non è riuscito a colpirlo con lo spray, dolorosissimo se indirizzato agli occhi. Nonostante questo gli ha dunque tolto lo spray dalle mani, ma il rapinatore ha a quel punto estratto un coltello. I due hanno avuto uno scontro ravvicinato con estrema violenza e il rapinatore ha avuto la peggio perché è stato immobilizzato. Nel frattempo un residente, svegliato dal trambusto, ha visto la scena e chiamato la polizia del commissariato che è accorsa sul posto in breve tempo con una volante in servizio di controllo e perlustrazione notturna lungo le strade del lido.

Gli agenti della polizia di Stato hanno fermato immediatamente il rapinatore, che era stato immobilizzato nel frattempo dopo la colluttazione. Sono ora in corso indagini della polizia per far luce sull’episodio che getta un’ulteriore ombra sospetta sulla criminalità nella zona di piazza Mazzini al lido. Argomento sempre sotto i riflettori e oggetto di interrogazioni e scontri dialettici tra maggioranza e opposizione.

Recentemente è stata presentata un’interrogazione firmata da Venerino Santin della Lega sul degrado di piazza Mazzini e l’emergenza droga e criminalità. La soluzione sembra essere un presidio costante dell’intera area che, assieme a piazza Marconi e piazza Milano è diventata una delle più battute da spacciatori e balordi in generale. La presenza delle forze dell’ordine in azioni interforze, anche con le unità cinofile, ha dato discreti risultati. Sono stati applicati numerosi Daspo urbani, arrestati e denunciati spacciatori e malviventi dediti a furti e rapine, senza contare le sanzioni per addii al celibato e manifestazioni contro il decoro. La zona è sotto controllo e in questo periodo è invasa da migliaia di persone ogni sera. I gestori di locali e negozi lamentano la presenza di ubriachi e persone violente soprattutto a notte fonda quando si allenta la presenza delle forze dell’ordine. —