Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gran folla di visitatori ma niente “bollino nero” e c’è chi va in Sup tra i rii

Domenica da “bollino nero” filata via (quasi) senza colpo ferire - dal punto di vista dell’affollamento turistico - grazie al sole che ha invitato le persone a preferire la spiaggia allo struscio in...

Domenica da “bollino nero” filata via (quasi) senza colpo ferire - dal punto di vista dell’affollamento turistico - grazie al sole che ha invitato le persone a preferire la spiaggia allo struscio in città.

Così, se venerdì e sabato mattina a piazzale Roma era scattato il tutto esaurito, con le automobili in arrivo dirottate sul Tronchetto - “complici”, venerdì, anche i festeggiamenti per gli oltre mille neolaureati di Ca’ Foscari, con folle di parenti e amici al seguito - ieri i parcheggi non ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Domenica da “bollino nero” filata via (quasi) senza colpo ferire - dal punto di vista dell’affollamento turistico - grazie al sole che ha invitato le persone a preferire la spiaggia allo struscio in città.

Così, se venerdì e sabato mattina a piazzale Roma era scattato il tutto esaurito, con le automobili in arrivo dirottate sul Tronchetto - “complici”, venerdì, anche i festeggiamenti per gli oltre mille neolaureati di Ca’ Foscari, con folle di parenti e amici al seguito - ieri i parcheggi non hanno mai esposto il cartello “sold out”.

Certo, la folla in città non è mancata, ma anche questa volta i varchi predisposti sul ponte della Costituzione e in Lista di Spagna sono rimasti regolarmente aperti, come - del resto - è sempre accaduto finora: installati per lasciare libero accesso a residenti e lavoratori e dirottare i turisti su altre direttrici, in caso di ressa, in realtà non sono mai stati chiusi in queste settimane di sperimentazione estiva.

Gli unici a fare i conti con l’annunciato “bollino nero” sono così stati i lancioni granturismo in arrivo dalla Laguna Nord - con licenza dei comuni di Cavallino-Treporti, Jesolo, Musile di Piave, Quarto d'Altino - dirottati sulle fondamente Nuove per alleggerire la pressione quotidiana su Riva degli Schiavoni. Risultato: già di prima mattina i cestini dei rifiuti della zona straripavano di immondizia.

Intanto, sull’onda dell’andamento del fine settimana, le previsioni per i prossimi giorni sono tornate a livello di “bollino rosso”: Venezia è certamente molto affollata ormai quotidianamente, ma - almeno secondo il “Bollettino del turista”, predisposto dal Comune sul proprio sito - non satura e i lancioni torneranno a sbarcare migliaia di visitatori mordi-e-fuggi in Riva degli Schiavoni.

I vigili urbani hanno nel frattempo puntato i telelaser sulle barche in uscita dal Rio di Noale, lungo la trafficatissima via d’acqua verso l’aeroporto, e in volta di Canal Grande, mentre un uomo con il suo “Sup” - la tavola da surf con il remo - ha scambiato il Canal Grande per il mare del Lido, andandosene pericolosamente a zonzo, costringendo i battelli a repentine manovre per evitarlo, nel trafficatissimo tratto davanti alla stazione.

Segno che i comportamenti oltre misura non vanno mai in crisi.