Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Oggi tornano steward e varchi, si pensa anche di metterli a Rialto 

Gli accessi installati ai piedi del ponte di Calatrava e all’ingresso di Lista di Spagna. Gli angeli del decoro avranno il compito di informare e indirizzare i visitatori

VENEZIA. Due ore di formazione e poi, dalle 11, via per calli e campi in giro per Venezia. Oggi entrano in servizio i nuovi steward, fortemente voluti da Ca’ Farsetti. E contemporaneamente tornano i varchi ai piedi del ponte di Calatrava e all’imbocco di lista di Spagna. Lo scopo? Gestire i flussi turistici, nel rispetto della città.

Ecco gli obiettivi: informare e orientare i turisti sui comportamenti consentiti o meno; indicare luoghi di interesse, aree di sosta, bagni pubblici e fermate de ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENEZIA. Due ore di formazione e poi, dalle 11, via per calli e campi in giro per Venezia. Oggi entrano in servizio i nuovi steward, fortemente voluti da Ca’ Farsetti. E contemporaneamente tornano i varchi ai piedi del ponte di Calatrava e all’imbocco di lista di Spagna. Lo scopo? Gestire i flussi turistici, nel rispetto della città.

Ecco gli obiettivi: informare e orientare i turisti sui comportamenti consentiti o meno; indicare luoghi di interesse, aree di sosta, bagni pubblici e fermate del trasporto pubblico; divulgare le buone pratiche, come previste dalla campagna di sensibilizzazione #EnjoyRespectVenezia.

Il numero degli steward impiegati varierà a seconda dei casi. Per ora, infatti, Ca’ Farsetti ne ha previsto un impiego per 7644 ore. Così divise: 4.392 ore in area Marciana per 99 giorni di impiego, 1.352 ore sia per Piazzale Roma che per Fondamenta S. Lucia per 79 giorni di impiego e infine 548 ore in altre zone sensibili della città per ulteriori 47 giorni di impiego. Un bonus, spendibile in caso di urgenze. E già circolano alcune ipotesi. Ad esempio, l’area di Rialto, Santi Apostoli, Fondamente Nove, Campo della Carità, Campo San Bartolomeo. Sono le zone di saturazione, le arterie principali che conducono fino a piazza San Marco e Rialto.

Oggi inizia il lungo mese da bollino rosso, con i week-end da bollino nero per il Redentore. Uno schema già ripetuto, finora, durante le giornate più critiche. Il livello di allerta più alto comporta la deviazione dei lancioni “gran turismo” alle Fondamente Nuove e chiusura dei celebri varchi, in caso di traffico sostenuto. Se l’ultimo week end di agosto è contrassegnato dal bollino giallo (steward e transenne), il primo fine settimana di settembre tornerà il “bollino rosso”.

Saranno i giorni della Regata storica, e ricompariranno i varchi al ponte di Calatrava e in Lista di Spagna. «Stiamo implementando tutte le iniziative necessarie per gestire i flussi turistici», commenta l’assessore al turismo, Paola Mar, «questo, assieme all'assunzione di nuovi agenti di Polizia Locale, permetterà un maggior presidio del territorio. Il nostro impegno in ambito di gestione del turismo è costante».

I nuovi steward staranno per strada da oggi fino al 31 dicembre 2018, secondo il calendario stabilito lo scorso 28 maggio dal Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Saranno riconoscibili per l'abbigliamento con il logo del Comune di Venezia, di Venezia Unica e il claim #EnjoyRespectVenezia. Tra i requisiti, è richiesta la conoscenza di inglese e almeno un’altra lingua straniera tra: francese, spagnolo, tedesco, russo e cinese. Il servizio è finanziato interamente con i fondi del Comune. —