Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Querelò Zaia e la Regione per falso sul progetto dell’elettrodotto La Cassazione respinge il ricorso

+VIGONOVO. Il proprietario di Villa Sagredo a Vigonovo, l’ex professore universitario Roberto Bano, aveva querelato per falso la Regione Veneto e il suo presidente Luca Zaia per aver emesso il 5...

+VIGONOVO. Il proprietario di Villa Sagredo a Vigonovo, l’ex professore universitario Roberto Bano, aveva querelato per falso la Regione Veneto e il suo presidente Luca Zaia per aver emesso il 5 gennaio 2011 un provvedimento, nell’ambito dell’approvazione del progetto dell’elettrodotto aereo, di conformità delle opere progettate agli strumenti urbanistici di Pianificazione regionale. La vicenda dopo 7 anni è finita in Cassazione. L a suprema corte ha dichiarato inammissibile il ricorso chiud ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

+VIGONOVO. Il proprietario di Villa Sagredo a Vigonovo, l’ex professore universitario Roberto Bano, aveva querelato per falso la Regione Veneto e il suo presidente Luca Zaia per aver emesso il 5 gennaio 2011 un provvedimento, nell’ambito dell’approvazione del progetto dell’elettrodotto aereo, di conformità delle opere progettate agli strumenti urbanistici di Pianificazione regionale. La vicenda dopo 7 anni è finita in Cassazione. L a suprema corte ha dichiarato inammissibile il ricorso chiudendo definitivamente la questione.

In un primo giudizio il Tribunale di Venezia dichiarò inammissibile la querela di falso osservando che «era stata dedotta soltanto un’ipotesi di falsità ideologica, e non materiale, e che una tale ipotesi era da escludere, in quanto l’atto impugnato conteneva una mera valutazione, come tale suscettibile di un giudizio di legittimità o illegittimità riservato al giudice amministrativo». La Corte d’Appello ha confermato la sentenza di primo grado e ha accolto la domanda della Regione di risarcimento del danno per lite temeraria. Contro la decisione della Corte D’Appello Bano con gli avvocati Agostino e Ivone Cacciavillani è ricorso in Cassazione che ha dichiarato inammissibile il ricorso e ha condannato Bano alle spese legali. —

Alessandro Abbadir. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.