Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cerimonia per la Madonna della Livenza

TORRE DI MOSTO. La Madonna della Livenza è tornata sul letto del fiume a proteggere pescatori e imbarcazioni. Si è rinnovata la tradizionale cerimonia religiosa che, nata a inizio degli anni Novanta...

TORRE DI MOSTO. La Madonna della Livenza è tornata sul letto del fiume a proteggere pescatori e imbarcazioni.

Si è rinnovata la tradizionale cerimonia religiosa che, nata a inizio degli anni Novanta su iniziativa di alcuni giovani torresani, si ripete a cadenza quinquennale.

La statuetta della Madonna è stata benedetta in chiesa e poi portata in corteo, con in testa la banda, fino al pontile Rivagranda, dov’è stata imbarcata su una caorlina, in cui hanno trovato posto il parroco don Gabriel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TORRE DI MOSTO. La Madonna della Livenza è tornata sul letto del fiume a proteggere pescatori e imbarcazioni.

Si è rinnovata la tradizionale cerimonia religiosa che, nata a inizio degli anni Novanta su iniziativa di alcuni giovani torresani, si ripete a cadenza quinquennale.

La statuetta della Madonna è stata benedetta in chiesa e poi portata in corteo, con in testa la banda, fino al pontile Rivagranda, dov’è stata imbarcata su una caorlina, in cui hanno trovato posto il parroco don Gabriele Secco e i sindaci Giannino Geretto (Torre di Mosto) e Matteo Cappelletto (San Stino). Un corteo di imbarcazioni si è mosso contro corrente sino al pontile dietro il municipio. Ad accompagnare le barche, dalla sommità dell’argine, una folla di fedeli e il fotografo Beppe Ave. La statuetta della Madonna è stata affidata ai sommozzatori (gruppo di Ceggia e Massimo Paludetto di Torre di Mosto), supportati con le loro barche dai pescatori Felice Gazzelli e Dario Caovilla. Alla cerimonia hanno partecipato la Voga Caorle, la Voga Concordiese, la banda musicale di Vado e il soprano Carlotta Melchiorri, il coro di Torre, nonché la Croce Rossa e la protezione civile di Torre e San Stino. (g.mon.)