Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Finanziamenti anche in provincia per 3,6 milioni

Agevolazioni finanziarie per progetti finalizzati alla “salvaguardia dei livelli occupazionali e al sostegno di programmi d’ investimento” – per un ammontare totale di 3,6 milioni di euro, sono in...

Agevolazioni finanziarie per progetti finalizzati alla “salvaguardia dei livelli occupazionali e al sostegno di programmi d’ investimento” – per un ammontare totale di 3,6 milioni di euro, sono in arrivo anche nei seguenti comuni della provincia di Venezia: San Donà di Piave, Ceggia, Cessalto, Fossalta di Piave, Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, Torre di Mosto, Zenson di Piave, Portogruaro, Annone Veneto, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Pramaggiore e Teglio Veneto. Le iniziative imp ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Agevolazioni finanziarie per progetti finalizzati alla “salvaguardia dei livelli occupazionali e al sostegno di programmi d’ investimento” – per un ammontare totale di 3,6 milioni di euro, sono in arrivo anche nei seguenti comuni della provincia di Venezia: San Donà di Piave, Ceggia, Cessalto, Fossalta di Piave, Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, Torre di Mosto, Zenson di Piave, Portogruaro, Annone Veneto, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Pramaggiore e Teglio Veneto. Le iniziative imprenditoriali debbono prevedere programmi di investimento con spese ammissibili di importo non inferiore a 1.500.000 euro.

Le domande di agevolazione dovranno essere presentate dalle aziende tra il 19 luglio il 17 settembre prossimi.

Nelle prossime settimane la Regione in collaborazione con Invitalia e l’Unità di crisi regionale organizzerà degli appositi incontri con le Parti sociali, economiche e istituzionali dei territori interessati al fine di garantire la maggiore conoscenza possibile di questo strumento di sviluppo. «Questo accordo di programma consolida ulteriormente la nostra collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico» hanno commento gli assessori regionali al Lavoro e allo Sviluppo Economico, Elena Donazzan e Roberto Marcato «allo scopo di sostenere e favorire azioni di sviluppo, riconversione e riqualificazione delle aree di crisi industriale».