Quotidiani locali

Venezia, finte sordomute chiedevano donazioni

Sorprese e smascherate dai vigili urbani lunedì sera ai Tolentini. Mostravano un certificato fasullo

VENEZIA. Facevano finta di esser sorde e cercavano di accalappiare soldi per costruire una casa per bambini poveri. In realtà sentivano e parlavano benissimo e non avevano nessun progetto per i poveri, se non quello di impietosire i passanti e spillargli più soldi che potevano.

Dopo la segnalazione dei Cittadini non distratti di un gruppo di donne che si fingevano delle benefattrici, la polizia locale ha iniziato a seguirle e le ha colte in fallo.

Le tre, rispettivamente di 33, 20 e 18 anni e originarie della cittadina di Barbulesti in Romania, non fanno parte della banda delle borseggiatrici, ma sono una nuova tipologia di malviventi. Fino ad adesso non erano mai state schedate e avevano la fedina penale pulita.

Lunedì le tre sono state sorprese ai Tolentini sulle 18, mentre fingevano di essere sordomute, tanto che simulavano dei versi. Per comunicare con chi cadeva nella trappola, avevano perfino stampato delle cartelline con la scritta in italiano sbagliata («Certificato regionale per persone non udenti e fisicamente visibili»), mentre in inglese era corretta. Lo scopo della raccolta fondi era la realizzazione di un centro internazionale per bambini poveri. La polizia ha sequestrato le cartelline e, seguendo l’ordinanza numero 201 che vieta la raccolta fondi, ha dato a ognuna 50 euro di multa.

Purtroppo per dire che è una truffa c’è bisogno di una querela dalla parte offesa. Proprio per questo, chiunque ci sia cascato e abbia versato una somma per il centro per

i bambini poveri, può sporgere subito denuncia alla polizia locale.

In teoria le tre dovrebbero aver capito di essere sotto controllo, ma il personale è stato comunque allertato al fine di fermare ogni ulteriore tentativo di altre raccolte firme. (v.m.)
 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro