Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Al rapper disabile Marco Baruffaldi il premio Pavesi

CAMPOLONGO . Sarà oggi ospite a Campolongo Maggiore, Marco Baruffaldi giovane rapper di 22 anni bullizzato da compagni di scuola e insegnanti per la sua condizione di disabile, e che è stato premiato...

CAMPOLONGO . Sarà oggi ospite a Campolongo Maggiore, Marco Baruffaldi giovane rapper di 22 anni bullizzato da compagni di scuola e insegnanti per la sua condizione di disabile, e che è stato premiato al concorso letterario intitolato a Cristina Pavesi sezione video.

Sarà ospite oggi dalle 10 alle 12 al centro civico di Bojon. «Baruffaldi», -spiega Oriana Boldrin, «ha realizzato un video rapper intitolato “Siamo diversi tra noi” tanto virale da aver conquistato il pubblico di Youtube. Il vide ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPOLONGO . Sarà oggi ospite a Campolongo Maggiore, Marco Baruffaldi giovane rapper di 22 anni bullizzato da compagni di scuola e insegnanti per la sua condizione di disabile, e che è stato premiato al concorso letterario intitolato a Cristina Pavesi sezione video.

Sarà ospite oggi dalle 10 alle 12 al centro civico di Bojon. «Baruffaldi», -spiega Oriana Boldrin, «ha realizzato un video rapper intitolato “Siamo diversi tra noi” tanto virale da aver conquistato il pubblico di Youtube. Il video arrivato alle orecchie degli organizzatori del premio internazionale contro le mafie per ragazzi dopo essersi consultati con il presidente della giuria, il magistrato Alfonso Sabella, hanno deciso di conferire al rapper il premio speciale della giuria di 500 euro messi a disposizione da una banca di Piove di Sacco». Baruffaldi incontrerà i ragazzi delle scuole e all’incontro parteciperà il dottor Antonello Zara dirigente della Questura di Venezia. Stasera alle 21 invece l’incontro si terrà nell’ex Villa Maniero, in via Fermi 3 a Campolongo dove Marco riceverà il premio Pavesi. Verrà proiettato il video vincente.

«Abbiamo voluto Marco a Campolongo», affermano l’assessore Mattia Gastaldi e Luciano Silvestri di Auser, «perché il bullo piccolo potrebbe essere un mafioso da grande. Il fenomeno del bullismo, potrebbe essere l’anticamera del fenomeno mafioso. Bisogna far passare l’idea che essere troppo goliardici con i compagni si commette reato». (a.ab.)