Quotidiani locali

Serie B

Calcio, il Venezia perde a Cremona. Addio alla promozione diretta in serie A

Dopo la sconfitta per 5-1 la squadra di Inzaghi dovrà affidarsi ai playoff per il grande salto

CREMONA. Il Venezia dice addio alla speranza della promozione diretta in Serie A dopo la sconfitta per 5-1 a Cremona. Ora per il grande salto dovrà affidarsi ai playoff.

Agli arancioneroverdi non basta il rigore di Litteri ma, in generale, la partita non è stata positiva. Oltre 9 mila persone allo “Zini” con 500 arrivati da Venezia. Al 2’ minuto va subito in vantaggio la Cremonese con un autogol di Modolo, che ha toccato un cross di Perrulli. Il Venezia va alla caccia del pareggio ma trova i varchi chiusi. Al 22’ ai lagunari è annullato un gol; cross di Domizzi, colpo di testa di Litteri, grande intervento di Ujkani, Bruscagin segna di testa ma è in fuorigioco.

Dieci minuti dopo al Cremonese, che deve vincere per non rischiare i playout, si rende pericoloso con una botta da fuori di Pesce, di poco a lato. Non un Venezia brillante nel primo tempo e nervoso. Ma al 44’ un cross di Garofalo è toccato con la mano da Claiton. Rigore che Litteri trasforma: 1-1. Ed è il risultato del primo tempo. Nella ripresa, si apre subito con un altro rigore, stavolta per fallo di Modolo su Perrulli. Piccolo riporta in vantaggio i grigiorossi nonostante il tocco di Audero. Cinque minuti, il colpo di testa di Litteri è deviato sul palo da Ujkani. Poi Cernuto calcia fuori da buona posizione.

Il Venezia non trova il varco giusto, quello che invece azzecca Pesce con una

staffilata da fuori area di Pesce, imprendibile per Audero. In pieno recupero, Arini prima fa quattro solo davanti al portiere e poi Macek scarta mezza difesa, portiere compreso, e appoggia in fondo al sacco. Ultima giornata di stagione regolare venerdì alle 20.30 al “Penzo” con il Pescara.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori