Quotidiani locali

Zaia a Jesolo: «Niente gonfalone? Allora niente nozze»

Il governatore ritarda la cerimonia perché al Terrazza Mare manca la bandiera del Veneto

JESOLO. Questo matrimonio non s’ha da fare. Non senza la bandiera con il “Leon”. Così deve aver pensato e detto il governatore del Veneto Luca Zaia al momento del curioso incidente occorso mercoledì pomeriggio quando ha celebrato nella cornice del Terrazza Mare sul lungo Sile il matrimonio dei due suoi amici storici, Roberta Rorato e Roberto Bardella, emozionati per avere come celebrante niente meno che il presidente della Regione del Veneto. Il quale non poteva accettare una simile lacuna.

Garriva infatti al vento solo il Tricolore, ma quando Zaia è giunto sul posto ha notato subito la mancanza gravissima della bandiera del Veneto con il Leone di San Marco. Il Gonfalone della Regione era del tutto assente e Zaia ha subito puntualizzato che il matrimonio non sarebbe stato possibile senza che sventolasse anche il simbolo del suo Veneto.

Probabilmente per la fretta, il gonfalone non era ancora stato installato e così sono stati chiamati d’urgenza gli operai della Jesolo Patrimonio che sono accorsi in municipio a cercare un gonfalone d’emergenza che potesse essere immediatamente portato al locale sulle rive del Sile. E così, con tanto di fascia tricolore, il governatore del Veneto ha celebrato le nozze tra gli applausi e con il Leone di San Marco finalmente di fronte a lui come da migliore tradizione.

Un matrimonio molto seguito dai tanti

amici e clienti di questo locale, lo storico Terrazza Mare che adesso è entrato nella sfera del ristorante Marcandole, ovvero “Marcandole al Mare” specializzandosi soprattutto nell’enograstronomia dopo che per anni è stato il regno dello spritz e dell’aperitivo in musica al Lido di Jesolo.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik