Quotidiani locali

Lavorava in uno studio di commercialisti

Sposata, senza figli, il marito è il contitolare di una falegnameria. Era impegnata nel volontariato

SAN DONÀ. Paola Florean era sposata con Giuliano Brollo, contitolare di una falegnameria in via Sabbioni a San Donà. Non aveva avuto figli e, diplomata in ragioneria, ha sempre lavorato come impiegata presso studi commercialisti in cui si è distinta per la professionalità e serietà nel lavoro. Era nata a Oderzo, ma la famiglia viveva a Ceggia dove ha ancora i parenti. Lascia il papà Angelo che vive in via Noghera a Ceggia, e una sorella, Monica, che abita anche lei a San Donà, entrambi a lei molto legati. Paola abitava nella frazione di Mussetta e la mattina saliva in auto per recarsi al lavoro.

Ieri non è mai arrivata allo studio in cui lavorava e i colleghi hanno cercato invano di chiamarla al telefonino fino a quando hanno saputo della tragedia. Sin da giovane aveva partecipato al mondo dell’associazionismo vicino alla chiesa e tutti la ricordano come una donna serena e felice che amava molto scherzare e aveva preso dal papà la passione per le battute e le barzellette che tanto animavano le sue conversazioni nei momenti di svago. Amava tanto la montagna e le lunghe passeggiate immersa nella natura. E un’altra delle sue passioni era la cucina, la preparazione di ricette sempre nuove che proponeva agli amici e presentava anche sui social con vera passione, sempre ereditata

dalla sua famiglia molto unita. Gli amici e i colleghi di lavoro ricordano soprattutto il suo bel carattere e la generosità verso il prossimo e chi le chiedeva aiuto o un consiglio nei momenti di difficoltà. Lei c’era sempre, sul lavoro come nella vita di tutti. (g.ca.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro