Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Emergenza buche sulle strade il sindaco: «Subito al lavoro»

CHIOGGIA. Il sindaco Alessandro Ferro torna sulla questione delle buche presenti in numero consistente sulle strade cittadine. «La situazione», dice il primo cittadino, «è peggiorata a causa delle...

CHIOGGIA. Il sindaco Alessandro Ferro torna sulla questione delle buche presenti in numero consistente sulle strade cittadine. «La situazione», dice il primo cittadino, «è peggiorata a causa delle gelate di questi giorni che sono state decisamente eccezionali. Tuttavia appena possibile l’amministrazione si è attivata per rimediare almeno nelle situazioni più pericolose. Una squadra di nostra operai, infatti, sta girando per le vie della città cercando di limitare i disagi sia per gli automo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CHIOGGIA. Il sindaco Alessandro Ferro torna sulla questione delle buche presenti in numero consistente sulle strade cittadine. «La situazione», dice il primo cittadino, «è peggiorata a causa delle gelate di questi giorni che sono state decisamente eccezionali. Tuttavia appena possibile l’amministrazione si è attivata per rimediare almeno nelle situazioni più pericolose. Una squadra di nostra operai, infatti, sta girando per le vie della città cercando di limitare i disagi sia per gli automobilisti e sia per chi preferisce spostarsi sulle due ruote». Ieri mattina, in effetti, è stata coperta l’enorme voragine che si era aperta sul ponte Cavanis, il pontelongo, che aveva creato più di qualche preoccupazione anche tra gli automobilisti. Restano comunque le strade ridotte ad un groviera. «Il programma delle asfaltature», precisa il sindaco, «è iniziato con la sistemazione di via Vecchia Romea a Sant’Anna che comunque deve ancora essere completata, ma è chiaro che con questi tempi, in pieno inverno, procedere alle asfaltature diventa deleterio e comunque molte di queste strade non sono previste nel programma del primo stralcio». (d.z.)