Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rimosse le bici abbandonate davanti alla stazione dei treni

PORTOGRUARO. Avviata in questi giorni dalla Polfer la rimozione delle biciclette danneggiate o abbandonate che si trovavano appoggiate a ridosso dell’edificio della stazione ferroviaria che ospita...

PORTOGRUARO. Avviata in questi giorni dalla Polfer la rimozione delle biciclette danneggiate o abbandonate che si trovavano appoggiate a ridosso dell’edificio della stazione ferroviaria che ospita la biglietteria, il bar e il posto di Polizia. La rimozione, che ha riguardato anche i limitrofi parcheggi, procederà per altri 20 giorni. Nei giorni scorsi proprio il presidio di Polizia Ferroviaria di Portogruaro aveva lanciato un serio allarme su furti e degrado all’esterno della stazione ferro ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORTOGRUARO. Avviata in questi giorni dalla Polfer la rimozione delle biciclette danneggiate o abbandonate che si trovavano appoggiate a ridosso dell’edificio della stazione ferroviaria che ospita la biglietteria, il bar e il posto di Polizia. La rimozione, che ha riguardato anche i limitrofi parcheggi, procederà per altri 20 giorni. Nei giorni scorsi proprio il presidio di Polizia Ferroviaria di Portogruaro aveva lanciato un serio allarme su furti e degrado all’esterno della stazione ferroviaria.

Le statistiche sono sconfortanti e parlano di almeno due furti di biciclette a settimana e le vittime sono spesso studenti e pendolari. Nel contempo sulle rastrelliere di via Armando Diaz ci sono ancora svariate biciclette danneggiate. Un biglietto da visita brutto da esibire per una città che vuole essere una piccola culla di bellezza come Portogruaro. La Polfer chiede, con rapidità, l’installazione di una telecamera in via Diaz e in via Arma di Cavalleria per cercare di limitare furti e vandalismi, ormai quasi all’ordine del giorno.(r.p.)