Quotidiani locali

Venezia, sgomberata la Vida in campo San Giacomo de l'Orio

Blitz della polizia nell'ex teatro di Anatomia. Fatti uscire gli occupanti. Il video dello sgombero 

I veneziani cercano di difendere la Vida L'ex teatrino de l'Anatomia venduto dalla Regione a un privato con la promessa di poterci fare l'ennesimo ristorante per turisti era stato occupato dagli abitanti di campo San Giacomo de l'Orio. Questa mattina è stato sgomberato (video autori vari) LEGGI L'ARTICOLO

VENEZIA. Dopo cinque mesi è stata sgomberata la Vida di Campo San Giacomo Dell’Orio.

Martedì mattina con un blitz la polizia ha fatto irruzione nell’ex teatro di Anatomia e ha fatto uscire il giovane rimasto di "presidio notturno".

La Vida è l'ex trattoria di campo San Giacomo dall'Orio che la Regione ha venduto all'imprenditore Bastianello. I cittadini spontaneamente, in occasione dell'arrivo della proprietà, occuparono la Vida. Anzi, come hanno più volte ribadito, l'hanno "liberata", trasformandola in questi mesi in un centro civico molto attivo, con sala musica, ludoteca per bambini, luogo d'incontro di associazioni, letture di poesie, spettacoli teatrali, concerti, corsi di artigianato, pranzi in campo aperti a tutti, riflessioni sull'uso degli spazi pubblici della città.

Un coro in difesa della Vida, "O Bella Ciao" in versione local VENEZIA " O Vida Ciao, o tu che passi vieni con noi, che la Vida vogliam liberar" canta il corso di cittadini, riuniti in campo San Giacomo, dopo lo sgombero della Vida, trasformata dai cittadini in un centro civico molto attivo, ma che la Regione ha venduto all'imprenditore Bastanello. Qui l'articolo con il racconto, video, foto di quanto accaduto

Pendeva, però, l'indagine per l'occupazione, dopo la denuncia presentata dalla Regione Veneto, davanti alla richiesta di rescissione del contratto presentata dall'imprenditore Bastianello, per inadempienza da parte della Regione, che non ha consegnato i locali liberi.

Alle prime luci di martedì, in un campo San Giacomo presidiato da un centinaio di agenti in tenuta antisommossa (ma non è capitato assolutamente nulla) lo sgombero. Si tratta - dal punto di vista formale- di un sequestro penale disposto dal giudice di pace  nell'ambito dell'inchiesta sull'occupazione.

"Abbiamo chiesto per cinque mesi l'apertura di un confronto con la Regione e non ci ha mai risposto", racconta uno dei portavoce dell'esperienza Vida, Mario Santi, "abbiamo trasformato questo centro in uno spazio dei cittadini per i cittadini, pieno di vita e mandano i poliziotti". 

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro