Quotidiani locali

portogruaro 

«La Polstrada deve restare»

La sindaca Senatore ha incontrato il procuratore capo di Pordenone

PORTOGRUARO. L’amministrazione comunale portogruarese non indietreggia di un centimetro pur di salvare il presidio della polizia stradale. La sindaca Maria Teresa Senatore ieri mattina ha illustrato le sue preoccupazioni al procuratore capo di Pordenone, Raffaele Tito, che si è impegnato a sua volta per presentare le istanze della comunità portogruarese agli organi competenti. Nel contempo Senatore ha annunciato che incontrerà domani il procuratore capo di Trieste, Carlo Mastelloni. «Ho deciso di incontrare anche Mastelloni», spiega il sindaco, «in quanto anche la magistratura di Trieste viene coinvolta nell’attività della Polstrada di Portogruaro. Senza il presidio della Stradale nella nostra città ci sarebbe un aggravio consistente per le varie magistrature di riferimento».

Da Roma, per il momento nessun segnale. Secondo il sindacato Ugl prima o poi verrà convocata una riunione nella capitale tra il capo della Polizia e i sindacati per discutere delle sedi da chiudere. La lista resta ancora attuale

e in questa compare sempre quella di Portogruaro. «Confidiamo nel nuovo Parlamento e nel doppio ruolo di Ketty Fogliani, vicesindaco portogruarese e neoeletta parlamentare della Lega Nord», riferisce il segretario metropolitano di Ugl Mauro Armelao, «noi ci crediamo». (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro