Quotidiani locali

CHIOGGIA 

Giovedì sciopero dell’Actv, disagi per i pendolari

CHIOGGIA. Disagi in vista per l’8 marzo per i moltissimi pendolari chioggiotti che utilizzano i mezzi Actv per raggiungere Mestre e Venezia per motivi di studio o di lavoro. Per l’8 marzo il...

CHIOGGIA. Disagi in vista per l’8 marzo per i moltissimi pendolari chioggiotti che utilizzano i mezzi Actv per raggiungere Mestre e Venezia per motivi di studio o di lavoro. Per l’8 marzo il sindacato Usb, i Cobas lavoro privato e l’Usi hanno proclamato una giornata di sciopero generale a sostegno di quello indetto dal movimento femminista “Se non ora quando” nella giornata internazionale della donna contro le violenze.

L’adesione dei sindacati avrà riflessi sulla regolarità del trasporto pubblico, in particolare nel servizio lagunare dove Usb ha un certo peso. Lo sciopero durerà 24 ore, ma per il settore automobilistico saranno garantiti i collegamenti con Venezia della linea 80 nelle fasce orarie tra le 6 e le 8.59 e tra le 16.30 e le 19.29, per assicurare i trasferimenti lavorativi in orari classici. Resta evidente però che molti pendolari sono turnisti o hanno orari diversi da quelli d’ufficio e quindi per loro il disagio sarà maggiore. Inevitabile che più di qualcuno per non rimanere ore in attesa del pullman a piazzale Roma o per non fare tutto il viaggio in piedi, vista la riduzione delle corse, sceglierà di muoversi in automobile affrontando le insidie classiche della

Romea. Ciascuno valuterà il male minore per la sua situazione.

Per il settore navigazione saranno garantiti i consueti servizi minimi. Il servizio di trasporto di domani terminerà regolarmente alle 2.30 di giovedì per poi riprendere alle 3.30 di venerdì. (e.b.a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro