Quotidiani locali

Pineta, apre il cantiere per le rocce sui pontili

Partono oggi i lavori, mezzo milione di euro a difesa della costa dall’erosione Verranno fatti riaffiorare quattro pennelli. «La Regione faccia in fretta»

JESOLO. Lavori in Pineta, dopo l’arrivo dei mezzi per il ripascimento oggi si parte con l’importante intervento di protezione della costa. Finita l’ondata di maltempo e le folate di vento siberiano, le condizioni climatiche sono ideali per avviare il “rifiorimento” dei pontili.

«Per la Pineta e tutto la città balneare», dice Nicola Manente di Forza Jesolo, «si tratta di un giorno davvero importante perché tutto questo tratto di litorale aspetta ormai da anni che sia avviato un programma di lavori di protezione contro l’erosione marina che qui è devastante». Promessa mantenuta dalla Regione, con l’impegno del vice governatore Gianluca Forcolin, l’assessore all’ambiente Gian Paolo Bottacin e il presidente della commissione ambiente, Francesco Calzavara. Avevano anticipato che i quattro pennelli in roccia, a partire dalla zona di piazza Milano e verso il lido est, sarebbero iniziati a marzo. Lo stanziamento è di circa mezzo milione per i pontili, poi altre risorse servono per il ripascimento con l’apporto di sabbia entro l’estate. A regime dovrebbero essere garantiti fondi per oltre un milione e mezzo quest’anno.

Il riaffioramento riguarda appunto 4 pennelli in roccia, che erano stati eliminati anni fa. Il vice governatore Forcolin ha spiegato che i soldi arrivano da un risparmio di spesa su un contratto di manutenzione del 2016. In settimana verrà allestito il cantiere, mentre è già esposto il tabellone dei lavori. «A seguire», spiegano Forcolin e l’assessore Bottacin, «arriveranno le rocce e partirà il cantiere. Per il ripascimento, invece, in questo momento si stanno verificando i requisiti delle aziende e per aprile verrà stipulato il nuovo contratto per i lavori che seguono poi l’andamento del meteo».

Nicola Manente, con l’assessore al demanio Esterina Idra, parla a nome della maggioranza al governo della città. «Siamo di fronte a un esiguo, ma fondamentale, importo recuperato a fatica dalla Regione», dice, «che garantirà in parte la stagione agli operatori della Pineta. Attendiamo, oltre ai soliti convegni tecnici, i fondi regionali per completare le opere strutturali in Pineta e toglierci finalmente dal preoccupante stato di emergenza che ogni anno drammaticamente viviamo in questa stupenda zona. Forza Jesolo

continua a essere un controllore nei confronti della Regione, l’unico ente che ha le competenze sul demanio e sulla difesa della costa. Invitiamo i responsabili a deliberare al più presto i fondi necessari per il ripascimento 2018. Pasqua è vicina».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro