Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Donna morta sulla Romea oggi i funerali di Barbara

La cerimonia si celebrerà alle 15 nella chiesa del Buon Pastore a Sottomarina La trentenne era incinta di quattro mesi. Le indagini sulle cause dell’incidente 

CHIOGGIA. Oggi Chioggia saluterà per l’ultima volta Barbara Penzo, la sfortunata trentenne morta giovedì mattina dopo essersi scontrata con un autoarticolato ungherese sulla Romea tra Lughetto e Campagna Lupia. Alle 15, infatti, a Sottomarina nella chiesa del Buon Pastore, in via Marco Polo, si celebrerà il rito funebre della donna che, tra l’altro, era incinta di quattro mesi, particolare che ha aggiunto ulteriore dolore per la famiglia, i genitori e il marito, Andrea Tiozzo Tonon, carabiniere che presta servizio a Pellestrina, che aveva sperato fino all’ultimo che in quella mattina di neve e gelo Barbara non si fosse messa al volante della sua Peugeot per raggiungere il posto di lavoro, la casa di riposo mestrina “Antica Scuola dei Battuti”, dove lavorava dall’estate scorsa.

Saranno in tanti probabilmente oggi a rendere l’ultimo omaggio a Barbara, assistente sociale ma anche volontaria del centro di ascolto della Caritas. Ci saranno sicuramente i suoi amati salesiani che da bambina frequentava assiduamente facendo parte del gruppo scout, ma ci saranno anche i molti conoscenti, gli amici che l’avevano vista sempre sorridere, mai incupirsi per nulla. Proprio per questo in origine si era pensato di far svolgere il funerale nella chiesetta dei Salesiani dedicata a Santa Maria Ausiliatrice che però fin da subito è apparsa non adeguata a contenere la gente che vorrà salutare per l’ultima volta la donna.

Quindi si è percorsa anche l’ipotesi Cattedrale, ma a quell’ora, sempre questo pomeriggio, la chiesa è già prenotata per un altro rito funebre. Ecco allora la soluzione della chiesa del Buon Pastore che può contenere almeno un migliaio di persone. Per quanto riguarda infine le indagini prende sempre più corpo l’ipotesi che i due mezzi siano scivolati sul ghiaccio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA