Quotidiani locali

camera: CHIOGGIA, RIVIERA DEL BRENTA E MIRANESE 

Dall’ex sindaco di Mira a Dalla Tor (Lorenzin)

La sfida all’uninominale è tra “stranieri”. Con l’eccezione di Guarnieri che corre con Grasso

CHIOGGIA. Dodici candidati, uno solo residente a Chioggia. La sfida nel collegio di Chioggia, Riviera e Miranese, che conta 16 comuni, per l’uninominale alla Camera vedrà sfidarsi dodici contendenti, la maggior parte dei quali poco familiari per i cittadini di quest’area.

Tra loro l’unico nome noto è quello dell’ex sindaco Fortunato Guarnieri, medico chirurgo in pensione, primo cittadino per due mandati dal 1997 al 2007 con il centrosinistra da cui si allontanò qualche anno dopo approdando in Sel con cui si era candidato alle ultime regionali senza successo. Alla Camera corre con Liberi e uguali di Pietro Grasso. Nome conosciuto in città anche quello di Mario Dalla Tor, ex assessore provinciale originario di Marcon, che corre con la civica popolare Lorenzin, dopo una lunga militanza in Forza Italia che lo ha portato spesso in città nelle iniziative organizzate dal partito. Nel colleggio di Chioggia-Riviera-Miranese è ora il candidato del centrosinistra. Per la Lega correrà Ketty Fogliani, segretaria di circoscrizione a Portogruaro e vicesindaco. Per il Grande Nord Paolo Pizzolato, candidato sindaco a Mira nelle ultime amministrative con “Prima il Veneto”, allontanatosi dalla Lega Nord dopo una lunga militanza.

Rimanendo a Mira spicca senz’altro il nome di Alvise Maniero, ex sindaco Cinque stelle che riuscì a strappare il comune della Riviera dopo 50 anni di dominio rosso. A lui il Movimento si è affidato come capolista al plurinominale, sperando che faccia da traino. Per l’uninominale i grillini puntano invece sull’imprenditore Marco Dall’Acqua, 36 anni di Pramaggiore, alla prima esperienza politica. Volto noto a Chioggia, nel plurinominale, quello di Barbara Penzo, al quarto posto nella lista del Pd, reduce dalla corsa a sindaco nelle ultime amministrative

del 2016 e attualmente capogruppo in Consiglio con i Democratici. Altro chioggiotto nel plurinominale con Potere al popolo è il giovane Francesco Zennaro, al secondo posto. Qualche nome chioggiotto in più lo si trova tra i candidati al Senato.

Elisabetta B. Anzoletti

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro