Quotidiani locali

Miranese a quota 142 mila crescita record nel 2017

Mirano. In un anno il territorio ha acquisito 404 abitanti, gli stranieri sono il 7,4% Santa Maria di Sala la città che attira più residenti. Solo Noale ha il segno meno

MIRANO. Riprende a correre la demografia nel Miranese: l’ultimo anno ha visto un’ottima crescita, la più alta dell’ultimo quinquennio, con Spinea lanciata verso quota 28 mila. Sei comuni su sette aumentano il numero degli abitanti, qualcuno meglio di altri, vedi alla voce Santa Maria di Sala, la sola Noale perde qualcosa. In crescita gli stranieri, che fanno alzare, seppur di poco, la percentuale di presenze nel territorio. Solo Salzano non supera i 15 mila abitanti, Spinea, Mirano e Martellago sono ben sopra quota 21 mila. Insomma, numeri che, se messi assieme, formano una piccola-grande città italiana. I dati degli uffici Anagrafe si riferiscono al 31 dicembre 2017.

Andamento. Nel comprensorio vivono 142.182 anime, aggiungendone 404 rispetto a dodici mesi prima è la terza crescita più alta del decennio dopo il 2010 (più 932) e il 2011 (più 850). Mai negli ultimi anni si è avuta un’accelerazione simile e, come al solito, Santa Maria di Sala contribuisce in modo significativo con un aumento di 135 unità. Il Comune si sta confermando la vera attrazione per i nuovi arrivi; nel 2010 i residenti erano 17.350, ad oggi se ne sono aggiunti 424, frutto di un andamento con più alti che bassi.

La sfida Spinea-Mirano. A inizio decennio il sorpasso, che alla lunga non è stato un bluff. Anzi, tutt’altro, perché ormai Spinea ha preso il largo, viaggia spedita verso i 28mila (oggi sono 27.961) con una crescita annua di 111 unità e la sensazione che il prossimo San Silvestro questo muro verrà oltrepassato, mentre Mirano, guadagnando 64 persone, si assesta a 27.169. Martellago porta a casa altre 22 nuove anime e arriva a 21.502 completando il podio. Gli altri quattro sono sotto i 20 mila.

I restanti. Se Santa Maria di Sala non è più una sorpresa ma una certezza a livello di richiamo, Salzano fa segnare la terza crescita annua con un più: ora si è a quota 12.911 e il traguardo dei 13 mila a un passo. Stabile Scorzè (18.848), con un più 10, mentre Noale, dopo un 2016 brillante, lo scorso anno ha visto un calo di 14 unità.

Stranieri. Ce ne sono 10.537, ossia il 7,41 per cento della popolazione contro il 7,25 dell’anno precedente. Sono aumentati di 259 sui 404 totali del comprensorio, mentre Spinea non solo ne accoglie di più con 2.881 ma ha visto una crescita di 95, la più alta dei sette. A Santa Maria Sala ne sono giunti 55, portando la cifra a 1.257, a Mirano ne vivono 46 in più del 2016 e si assesta a 1.777.

In termini numerici, per Martellago, Scorzè e Salzano si registrano valori uguali: nei primi due se ne sono aggiunti 21, nel terzo 20. Così Martellago tocca 1.321, Scorzè 1.531 e Salzano 683. Noale ne aggiunge uno solo, portando gli stranieri a 1.087.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro