Quotidiani locali

stra 

Migranti, via libera alla delibera per l’accoglienza

STRA. La giunta comunale di Stra ha approvato una delibera per l'attuazione del progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). «È un atto formale di indirizzo» dice il...

STRA. La giunta comunale di Stra ha approvato una delibera per l'attuazione del progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). «È un atto formale di indirizzo» dice il sindaco Caterina Cacciavillani, «coerente con quanto espresso nella delibera di consiglio comunale dell’ottobre 2015, approvata dopo l'arrivo dei migranti-richiedenti asilo a Noventa. Abbiamo sempre espresso l'idea che se ogni Comune fa la sua parte, con progetti di accoglienza, non si verificano grossi agglomerati. Saranno valutati tempi e modi di attuazione».

Il sindaco parla della situazione di Stra. «Abbiamo già avuto esperienza di accoglienza straordinaria (emergenza) di due piccoli gruppi» prosegue Cacciavillani, «gestione che non ha presentato nessuna criticità». Una delibera a favore dello Sprar è stata firmata da Mira. «Le prefetture, anche a dicembre, sollevata la necessità di integrare in maniera più fattiva gli stranieri presenti» commenta il sindaco di Stra «hanno sollecitato l’adesione allo Sprar, da vari comuni già realizzata (uno degli apripista è Venezia), che altri hanno attivato o stanno attivando.

Questo consente di superare la fase di emergenza, è infatti ridicolo definire emergenza una situazione che perdura da anni, e permette al Comune di gestire i progetti e i relativi finanziamenti, operando una forma di controllo che la fase di emergenza non consente». (g.pir.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro