Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pista ciclabile ed ex macello via libera ai progetti definitivi

CAVARZERE. Due progetti definitivi sono stati approvati dalla giunta Tommasi mercoledì scorso che riguardano la pista ciclabile e il recupero dell’ex macello comunale. «Vogliamo portare a compimento»...

CAVARZERE. Due progetti definitivi sono stati approvati dalla giunta Tommasi mercoledì scorso che riguardano la pista ciclabile e il recupero dell’ex macello comunale. «Vogliamo portare a compimento», dice il sindaco di Cavarzere, Henri Tommasi, «un programma ambizioso che questa giunta si era prefissata e che si concretizzando passo dopo passo».

La pista ciclabile di via Regina Margherita verrà ampliata verso via Mazzini, percorso che in realtà è già esistente ma che ormai è piuttosto datat ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVARZERE. Due progetti definitivi sono stati approvati dalla giunta Tommasi mercoledì scorso che riguardano la pista ciclabile e il recupero dell’ex macello comunale. «Vogliamo portare a compimento», dice il sindaco di Cavarzere, Henri Tommasi, «un programma ambizioso che questa giunta si era prefissata e che si concretizzando passo dopo passo».

La pista ciclabile di via Regina Margherita verrà ampliata verso via Mazzini, percorso che in realtà è già esistente ma che ormai è piuttosto datato e che dovrà quindi essere rifatto, anche per consentire a chi lo vorrà percorrere in bicicletta di viaggiare su di un tratto a norme con le moderne regole del codice della strada in materia di sicurezza. «L’opera» spiega Tommasi, «è resa possibile grazie ad un disavanzo di 270 mila del finanziamento regionale per la realizzazione della ciclabile di via Regina Margherita e onde evitare di perderlo abbiamo deciso di allungare il percorso e quindi migliorare ulteriormente la viabilità cittadina». Un milione di euro, che arriveranno dal finanziamento dei Patti Territoriali, è invece la cifra necessaria per restaurare e recuperare l’ex macello che diventerebbe poi uno spazio disponibile per attività commerciali e produttive. «Le coperture finanziarie»,sottolinea il sindaco di Cavarzere, «ci sono perché i fondi sono già stanziati dal ministero. È stato approvato un progetto che, oltre al recupero dello stabile, tenesse conto anche dei vincoli architettonici cui sono assoggettati gli edifici storici come l’ex macello».

Approvati i progetti definitivi, la giunta ora è pronta ad indire le gare d’appalto per l’assegnazione dei lavori a ditte specializzate. «Contiamo» conclude Henri Tommasi, «che le gare vengano appaltate per entrambe le opere nel mese di marzo per poter agevolare il via ai lavori. Per la pista ciclabile prevediamo che i lavori possano terminare durante l’estate, presumibilmente entro la prima decade di luglio. Per quanto riguarda l’edificio dell’ex macello, siamo di fronte ad un restauro molto più complesso e i lavori dureranno quasi per tutto il 2018». (d.z.)